Autore:
Antonio Albertini

RISCATTARE SOCHI Dopo la beffa di Sochi, la Ferrari cerca il riscatto nel GP Giappone in programma a Suzuka. Un appuntamento in cui probabilmente il meteo giocherà un ruolo determinante, a causa del passaggio del tifone Hagibis previsto proprio nel weekend. Il team principal Mattia Binotto ha sottolineato la competitività mostrata dalla SF90 anche in Russia, con l'obiettivo di ripetere anche nel Sol Levante le prestazioni messe in mostra da dopo la sosta estiva.

CONFERMARE LA COMPETITIVITA'La nostra performance a Sochi è stata buona e questo ci ha permesso di conquistare la quarta pole position consecutiva, ma sappiamo che in Giappone per essere in condizione di combattere per le prime posizioni dovremo essere perfetti sotto ogni aspetto - ha dichiarato Binotto - Sarà con questo approccio mentale che ci avvicineremo alla gara di Suzuka, per cercare di estrarre tutta la prestazione disponibile dal pacchetto vettura. Se ne saremo capaci speriamo di poter confermare i livelli di competitività espressi negli ultimi appuntamenti. Sia Sebastian che Charles adorano questo circuito, con una sequenza di curve unica che ne caratterizza il primo settore e con i tifosi locali che ci dimostrano grande affetto ad ogni occasione. Speriamo di poter regalare loro un weekend di gara avvincente”.

F1 GP Singapore 2019, Marina Bay, Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Ferrari)

STATISTICHE FERRARI
GP disputati
 986
Stagioni in F1 70
Debutto Monaco 1950 (Alberto Ascari 2°; Raymond Sommer 4°; Luigi Villoresi rit.)
Vittorie 238 (24,13%)
Pole position 226 (22,92%)
Giri più veloci 252 (25,55%)
Podi totali 767 (77,78%)

STATISTICHE FERRARI GP GIAPPONE
GP disputati
 34
Debutto 1976 (Clay Regazzoni 5°; Niki Lauda rit.)
Vittorie 7 (20,58%)
Pole position 9 (26,47%)
Giri più veloci 7 (20,58%)
Podi totali 22 (64,70%)


TAGS: ferrari formula 1 suzuka f1 GP giappone binotto japanese gp f1 2019 JapaneseGP 2019