CONTROVERSIA Lo sponsor Mission Winnow tornerà sul telaio della Ferrari SF90 per il Gran Premio del Giappone di questo fine settimana a Suzuka, proprio laddove lo scorso anno fu inaugurata la tribolata partnership. I critici hanno convinto cinque mesi fa la scuderia di Maranello a privarsi della sponsorizzazione legata agli acessori per sigarette elettroniche della multinazionale Phillip Morris International, poiché vista come un tentativo di eludere le normative circa il divieto di pubblicizzare il tabacco. Ovviamente non è d'accordo la PMI, che insiste si tratti di una campagna destinata a promuovere uno specifico prodotto.

SOLO CINQUE GP Sull'elenco ufficiale delle iscrizioni FIA alla gara di questo fine settimana si riferisce alla casa di Maranello come Scuderia Ferrari Mission Winnow, titolo già utilizzato fino al Gran Premio di Monaco e poi messo da parte. Da quando in Giappone nel 2018 lo sponsor esordì sulla SF-71H la Ferrari si è presentata senza sponsor anche al GP d'Australia, prima tappa della stagione 2019, quando il governo australiano iniziò a indagare se fosse stato usato per promuovere tabacco. Il marchio è tornato nel Gran Premio del Bahrain e fino a Monte Carlo, per un totale di soli 5 GP su 16 sin qui disputati. In una situazione analoga è anche la McLaren, il cui marchio "A Better Tomorrow", legato alla British American Tobacco, è comparso solo sporadicamente sui telai della vettura arancio-blu.


TAGS: ferrari formula 1 f1 2019 Mission Winnow SF90 JapaneseGP 2019 GP Giappone 2019 F1 GP Giappone 2019