Pubblicato il 06/11/20

TRIO DOMINANTE Si è disputato il secondo trittico di gare della F1 Esport Series, campionato che sembra già aver eletto i suoi principali protagonisti di quest'anno. A fianco di Jarno Opmeer, portacolori dell'Alfa Romeo e dominatore delle gare d'esordio, si sono messi in evidenza i due piloti del Red Bull Racing Esports Team, Marcek Kiefer e Frede Rasmussen. I tre hanno monopolizzato il podio in tutti i gran premi disputati, dando una svolta importante alle classifiche del campionato.

CLASSIFICHE BEN DEFINITE Si è gareggiato sui circuiti di Zandvoort, Montreal e al Red Bull Ring con le vittorie andate rispettivamente a Rasmussen, Opmeer e Kiefer. Grazie a questi risultati, il pilota dell'Alfa Romeo ha mantenuto la leadership con 123 punti, con un discreto margine sui due rivali fermi rispettivamente a 96 e 89 punti. La Red Bull ha preso il comando nel classifica Costruttori, superando proprio l'Alfa Romeo.

MALE LA FERRARI Il 2020 continua ad essere avaro di soddisfazioni per la Ferrari anche nel campionato Esport. David Tonizza ed Enzo Bonito hanno raccolto solo un decimo posto a testa e così il team FDA Hublot occupa ora solo la settima posizione, curiosamente la stessa occupata dalla Scuderia Ferrari nel Mondiale F1. La consolazione è che appena un punto sopra si trova in questo caso la Mercedes, molto meno competitiva rispetto alla versione reale.

PISTE STORICHE IN ARRIVO Il campionato F1 Esport Pro Series proseguirà a metà novembre con un trittico di gare su piste mitiche: Silverstone, Spa Francorchamps e Monza.


TAGS: f1 Esport Pro Series