Logo MotorBox
F1 2023, a Imola l'esperimento del nuovo format qualifiche
F1 2023

F1 2023, a Imola la sperimentazione del nuovo format di qualifiche


Avatar di Salvo Sardina , il 10/03/23

11 mesi fa - Nel GP Emilia-Romagna la Pirelli dovrebbe portare in pista "solo" 11 set di gomme per pilota

Nel weekend del GP Emilia-Romagna a Imola, la Pirelli dovrebbe portare in pista soltanto 11 set di gomme per ogni pilota, invece che i soliti 13: sarà l'occasione per testare il nuovo format qualifiche

Ci sono ragioni legate alla tutela dell’ambiente, ma anche e soprattutto allo show, dietro al nuovo format di qualifiche che la Formula 1 sperimenterà in questa stagione. I rappresentanti dei team, la Federazione Internazionale e gli organizzatori del Mondiale ne hanno parlato nel weekend del Bahrain e, secondo quando riportato dai colleghi di RacingNews365, la location scelta per il primo test potrebbe essere quella del GP Emilia Romagna 2023 a Imola. Ma in che modo potrebbero cambiare le qualifiche del sabato sul circuito del Santerno?

F1 GP Emilia-Romagna 2022, Imola: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) F1 GP Emilia-Romagna 2022, Imola: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari)

MENO GOMME L’idea alla base della proposta avanzata dalla Pirelli è quella di ridurre il numero di treni di gomme a disposizione dei piloti risparmiando soprattutto sulle Soft, e cioè sulle mescole più morbide che solitamente vengono utilizzate in qualifica. A Imola, dunque, il fornitore di pneumatici dovrebbe distribuire “solo” 11 set di mescole per pilota invece che 13 – tre Hard, quattro Medium e quattro Soft piuttosto che due Hard, tre Medium e otto Soft – portando così in pista complessivamente ben 40 treni di gomme in meno con un evidente beneficio sul piano ambientale (soprattutto per lo smaltimento di quelle usate a fine weekend) e logistico.

VEDI ANCHE



F1 2022: le gomme Pirelli Soft F1 2022: le gomme Pirelli Soft

PIÙ AZIONE? Che alla riduzione del numero di treni corrisponda anche più show in pista è invece tutto da verificare, ma è proprio per questo motivo che la F1 organizzerà il primo test a Imola. Il ragionamento è quello di imporre il tipo di gomma da usare nelle tre diverse sessioni di qualifica: nella Q1, tutti i piloti saranno costretti a montare le Hard “bianche”, mentre nella seconda eliminatoria sarà obbligatorio l’utilizzo delle Medium “gialle”, lasciando solo alla lotta per la pole in Q3 le più performanti Soft “rosse”. Di sicuro sarà interessante sul piano sportivo, perché non è affatto scontato che le macchine che vanno forte con le gomme più soffici siano altrettanto efficaci sul giro secco con quelle più dure. Potrebbero quindi esserci anche risultati sorprendenti. Una seconda prova, poi, dovrebbe svolgersi su una pista differente prima della pausa estiva.


Pubblicato da Salvo Sardina, 10/03/2023
Tags
Vedi anche