Pubblicato il 20/12/2019 ore 08:00

DIFENDERSI DA HONDA La vittoria del campionato mondiale 2020 della Formula 1 passerà dalla Power Unit: parola di James Allison, direttore tecnico della Mercedes, e di Mattia Binotto, team principal della Ferrari. L'unità di potenza dovrà essere sicuramente affidabile, potente, prestazionale. Senza queste tre caratteristiche, la lotta all'ultimo titolo di questa generazione di monoposto prima della rivoluzione 2021, sarà preclusa per chiunque. E con la Honda in grado di fare uno step enorme nel corso dell'ultima stagione, e la Renault che sembra offrire anch'essa prestazioni in crescita, per mantenere la leadership nel mondiale sia a Mercedes che a Ferrari è richiesto un impegno extra quest'inverno.

F1 GP USA 2019, Austin: Mattia Binotto (Ferrari)

RIVOLUZIONE ROSSA Nella serata di gala dei Gazzetta Sport Awards, ha parlato Mattia Binotto, spiegando che a Maranello si sta lavorando a fondo su questo settore: "Avevamo già un'ottima power unit, forse la migliore in Formula 1, ma abbiamo voluto cambiarla radicalmente accettando una nuova sfida tecnica, perché nel nostro sport non bisogna accontentarsi." Questo quanto affermato dal team principal della rossa, che ha aggiunto: "Abbiamo modificato l'architettura della Power Unit ma anche i cilindri, una grossa rivisitazione, vogliamo mostrare che anche su questo aspetto c'è ancora molto che può essere fatto. La nostra futura monoposto dovrà avere molto più carico aerodinamico, senza perdere la velocità che abbiamo in rettilineo."

MASSIMA POTENZA Sullo stesso tenore quanto spiegato da James Allison, che su Auto Motor und Sport, ha spiegato: "Non dobbiamo tenere solo la Ferrari, anche la Red Bull è un team estremamente forte. Da oggi al via della stagione a Melbourne abbiamo bisogno di rendere la nostra auto molto più veloce se vogliamo avere una possibilità di batterli, e Mercedes non ha altra scelta se non quella di schiacciare sull'acceleratore. Dobbiamo guardare a noi stessi e trovare la massima potenza del motore durante l'inverno, e allo stesso tempo il gruppo che lavora sul telaio cercherà di capire dove possiamo ridurre efficacemente la resistenza."


TAGS: ferrari mercedes formula 1 mattia binotto james allison power unit f1 2020