Pubblicato il 14/01/2020 ore 13:00

BRAVATA Ospite d'onore agli Autosport International di Birmingham la scorsa settimana, Charles Leclerc - tra le tante interviste concesse - ha rivelato di aver commesso una bravata senza il permesso del suo team, una di quelle cose che non gli avrebbero probabilmente mai accordato in Ferrari, ma che se fosse andata male non avrebbero potuto neanche rinfacciargli... questo è almeno il pensiero del pilota monegasco, che ne ha parlato apertamente ai microfoni di Autosport.

BALZO NEL VUOTO Chiuso il mondiale di Formula 1, infatti, Charles è andato in vacanza dedicandosi al relax, e tra sci e tempo con la famiglia, ha voluto dedicarsi anche a qualcosa di un po' più estremo: un salto con il paracadute a Dubai, all'insaputa del suo team.''Normalmente se ho in mente di fare qualcosa un po' fuori dall'ordinario chiedo sempre il permesso alla Ferrari'' - ha spiegato Leclerc - ''Ma nel caso del lancio con il paracadute ho fatto un'eccezione. Mi sono detto che anche ci fossero stati problemi difficilmente avrei avuto l'opportunità di essere rimproverato. Quando lo hanno saputo si sono un po' arrabbiati'' - ha concluso il mongegasco - ''Ma non lo farò una seconda volta. È stato stupefacente ma non mi lancerò più.''


TAGS: ferrari formula 1 Charles Leclerc leclerc f1 2020 Leclerc paracadute