Autore:
Giulio Scrinzi

HALO: SCELTA SBAGLIATA In questi giorni la FIA ha approvato l'introduzione del sistema HALO per aumentare la sicurezza dei piloti in pista. Si tratta di una soluzione che prevede l'installazione di un supporto sopra l'abitacolo delle attuali monoposto del Circus, che dovrebbe garantire una protezione maggiorata dall'impatto con eventuali detriti. Non tutti gli esponenti della Formula 1, però, sembrano d'accordo su questa scelta attuata dalla Federazione: tra questi figura Niki Lauda, attuale Presidente non esecutivo della Mercedes il quale ha sottolineato il fatto che questa decisione, in futuro, si rivelerà sbagliata ai fini degli obiettivi che si è prefissato l'attuale proprietario dei diritti Liberty Media.

IL COMMENTO DI LAUDA Ma sentiamo direttamente le parole di Niki Lauda: “Abbiamo provato l'HALO, l'Aeroscreen della Red Bull e lo Shield, ma nessuno di questi ha convinto al 100%. Al momento l'obiettivo del Circus è quello di avere monoposto velocissime per essere più vicini ai fan e per attrarne di nuovi. Scegliere l'HALO, però, è un deciso passo indietro: snatura il DNA delle F1 e sarà una scelta sbagliata che rimpiangeremo in futuro”.


TAGS: formula 1 f1 F1 2017 niki lauda formula 1 2017 mercedes amg petronas sistema halo f1 f1 halo 2018