Autore:
Giulio Scrinzi

IN GAME Dopo 365 giorni dall'esordio in calendario, il Mondiale di Formula 1 2017 ritorna in Azerbaijan, sul nuovissimo circuito cittadino di Baku. Per l'occasione, siamo scesi anche noi in pista con la Renault RS17 di Nico Hulkenberg.

RADICI STORICHE Quest'anno è stato rinominato GP d'Azerbaijan, ma fino all'anno scorso era chiamato GP d'Europa, quel famoso appuntamento che inizialmente era un semplice titolo onorifico isituito dalla FIA per la gara di maggior prestigio in calendario. In realtà, si trattava di un meccanismo per inserire in Campionato dei circuiti alternativi a quelli nazionali: dal 1999 al 2007 è stato ospitato sul Nurburgring tedesco, mentre dal 2008 al 2012 è stato disputato sul circuito urbano di Valencia. Dopo una pausa di quattro stagioni, questo Gran Premio è tornato lo scorso anno proprio su questa nuovissima pista asiatica: lunga 6,003 km, presenta 20 curve da affrontare ed è il secondo circuito più lungo dopo quello di Spa-Francorchamps.

PER UN BATTITO DI CIGLIA Assetto Corsa di Kunos Simulazioni non è allo stesso livello dei classici titoli ufficiali della Codemasters: è un simulatore duro e crudo, tra l'altro altamente personalizzabile con diversi mod, sia per quanto riguarda le vetture che per i circuiti. La pista di Baku, in questo caso, è stata realizzata in maniera molto simile a quella di Shanghai che abbiamo provato qualche mese fa: parecchio scivolosa e con poco grip. Nonostante ciò, il tempo che abbiamo fatto segnare con la Renault di Hulkenberg è stato una vera sorpresa per tutti noi. Peccato per quei 16 millesimi, eravamo a un passo dall'abbattere il muro dell'1'35''! Sarà per il prossimo anno...


TAGS: formula 1 f1 F1 2017 formula 1 2017 anteprima f1 2017 gp azerbaijan f1 2017 hot lap azerbaijan f1 2017 hot lap baku