F1 2017

F1 2017, Fernando Alonso: “Due strade per diventare il numero uno”


Avatar Redazionale , il 13/04/17

4 anni fa - F1 2017: lo spagnolo sa già quali sono le alternative per tornare a vincere

F1 2017: dopo la fresca notizia della sua partecipazione alla 500 Miglia di Indianapolis, lo spagnolo della McLaren ha spiegato le alternative per tornare a vincere

Benvenuto nello Speciale F1 2017 GP BAHRAIN, composto da 9 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1 2017 GP BAHRAIN qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

QUALCOSA DI DIVERSO Domani inizierà il weekend del terzo appuntamento stagionale, ospitato sul classico circuito Sakhir di Manama, in Bahrain. Come di consueto, i piloti più importanti hanno partecipato alla conferenza stampa del giovedì, nella quale è stato presente anche un Fernando Alonso che si è detto entusiasta della recente opportunità di poter gareggiare nella famosa 500 Miglia di Indianapolis.Al giorno d'oggi non è più tanto comune vedere un pilota che partecipa parallelamente a più competizioni – ha esordito l'asturiano – In passato ci correvano tutti i migliori piloti al mondo, poi questo sport è diventato professionistico ed ognuno si è specializzato in una serie particolare. Nel frattempo, sono felicissimo di aver avuto quest'opportunità, di poter provare qualcosa di diverso”.

UN BIVIO IMPORTANTE In seguito il pilota della McLaren-Honda ha parlato della sua carriera, affermando che al momento esistono solo due strade per tornare a vincere come pilota. “Se voglio essere il numero uno ci sono solo due alternative – ha continuato Alonso – O vinco otto titoli mondiali in Formula 1 e supero Michael Schumacher, qualcosa di molto improbabile, oppure torno al successo in categorie diverse e in momenti differenti della mia carriera. La mia idea? Vincere con ogni macchina e in ogni serie: qualcosa di molto impegnativo, ma di assolutamente motivante”.

VEDI ANCHE



IL TEMPO STRINGE In termini di preparazione, Fernando Alonso ha inoltre ammesso che c'è tanto lavoro da fare in pochissimo tempo, dal momento che la 500 Miglia prenderà il via il 28 maggio. “Non ho un piano ben definito e al momento non sono ancora pronto, ma ci sto lavorando giorno dopo giorno – ha proseguito lo spagnolo della McLaren – Le prossime settimane saranno parecchio impegnative: prima in Alabama ad incontrare il team, poi ad Indianapolis a provare il simulatore e prendere confidenza con la monoposto. Dovrò guardare diversi video delle gare del passato, perchè rispetto alla F1 le strategie da utilizzare sono molto differenti, soprattutto per il fatto che si corre così vicini gli uni agli altri ad altissima velocità”.

OCCASIONI E PRIORITÀ Per quanto riguarda il suo futuro, Alonso non si è sbilanciato troppo, affermando che, nonostante le tante idee sul tavolo, con tutta probabilità continuerà a correre in Formula 1.La 500 Miglia era fra i miei programmi di quest'anno: alla fine ho dato retta a Zak (Brown) che spingeva molto per questa competizione, ma in ballo c'era anche la 24 Ore di Le Mans a cui tiene molto Eric (Boullier). Non so se ci parteciperò a breve o l'anno prossimo: ci sono tante proposte in gioco, ma per il momento la mia priorità resta la Formula 1. Sarebbe bello però poter correre anche in altre categorie...”.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 13/04/2017
f1 2017 gp bahrain
Logo MotorBox