Pubblicato il 15/12/2019 ore 18:00

DEBUTTO OLTRE LE ASPETTATIVE La prima stagione di Charles Leclerc in Ferrari ha colpito positivamente tifosi e addetti ai lavori. Il monegasco non ha accusato la pressione derivante dalla promozione nella scuderia più famosa al mondo e ha vinto lo scontro diretto con un quattro volte campione del mondo come Sebastian Vettel. Sette pole position (più di chiunque altro nel 2019) e due vittorie hanno arricchito il suo bottino stagionale. Tra i più impressionati dal suo debutto con il Cavallino Rampante c'è senza dubbio Bernie Ecclestone.

IL PARALLELO CON SCHUMACHER L'ex Supremo della F1 già in passato non aveva nascosto la sua ammirazione per Leclerc. In una recente intervista al quotidiano tedesco Bild, Ecclestone si è spinto oltre, tracciando un interessante parallelo tra il 22enne e un certo Michael Schumacher, vincitore di sette titoli iridati: "Il giovane Charles Leclerc mi ricorda molto Michael Schumacher. Ha un po' di arroganza, come Michael, e pensa di essere migliore rispetto alla macchina. Queste due cose collegano Michael e Leclerc".

F1, GP Brasile 2019: Charles Leclerc (Ferrari)

FUTURO RADIOSO I tifosi della Ferrari sperano di poter rivivere grazie al monegasco i fasti degli anni di Schumi, con 5 mondiali Piloti e 6 Costruttori conquistati tra il 1999 e il 2004. Ecclestone ritiene che le due caratteristiche elencate possano essere determinanti per arrivare a questi risultati: "Per questo, anche Leclerc può diventare eccezionale" ha concluso l'89enne.


TAGS: schumacher f1 ecclestone leclerc