Pubblicato il 29/10/20

UN PAPA' DA RECORD Questa settimana Bernie Ecclestone ha tagliato il traguardo dei 90 anni. Una veneranda età a cui l'ex Supremo della F1 arriva in buona forma e da neopapà, dato che nemmeno 4 mesi fa è nato il piccolo Ace. Al di là del lieto evento normalmente più frequenti in chi ha circa 1/3 dei suoi anni, il britannico rimane un uomo appartenente alla fascia d'età messa più a rischio dalla pandemia di Covid-19 e proprio su questo aspetto si è soffermato in una recente intervista.

Fabiana Flosi e Bernie Ecclestone

UN RIPARO SICURO Ecclestone ha lasciato la sua fattoria in Brasile, paese d'origine della moglie Fabiana, quando il coronavirus ha iniziato a colpire duramente la nazione sudamericana, spostandosi nella sua abitazione in Svizzera dove tuttora risiede. Al sito Formel1.de ha motivato così la sua decisione di tornare nella nazione alpina: ''Non capisco perché ci siano ancora persone che non portano la mascherina. Questo maledetto virus è pericoloso. Ecco perché sono contento di poter essere venuto in Svizzera, questo paese offre molta sicurezza''. Pur senza raggiungere i numeri impressionanti del Brasile, anche la Svizzera sta facendo i conti con il Covid-19, registrando negli ultimi giorni quasi 10.000 casi al giorno, anche se fortunatamente con un numero molto ristretto di morti.

I GUAI DELL'ETA' Parlando delle sue condizioni di salute da neo novantenne, Ecclestone non ha mancato di ricorrere a quell'ironia tagliente che a volte gli ha anche attirato critiche per l'eccessiva sfrontatezza: ''A volte mi fa male la schiena e deve venire il fisioterapista. Fabiana è responsabile di tutte le altre cose. Alla mia età non puoi più fare cose stupide, tutto quello che puoi fare è pagare le tasse e morire''.


TAGS: f1 ecclestone CoViD-19