Da Rosberg la ricetta per battere Hamilton
F1 2021

Verstappen, senti Rosberg: "Se unisci tutti questi ingredienti hai una possibilità"


Avatar di Luca Manacorda , il 22/10/21

1 mese fa - Nico ha ricordato i fattori che gli hanno permesso di battere Hamilton

Rosberg ha ricordato i fattori che gli hanno permesso di battere Hamilton al termine dell'infuocata stagione 2016

UNICA ECCEZIONE Da quando si è aperta l'era dei motori ibridi e del dominio Mercedes in F1, anno 2014, un solo pilota è stato in grado di battere Lewis Hamilton. Stiamo parlando ovviamente di Nico Rosberg, il quale riuscì nell'impresa nella stagione 2016. Un'annata massacrante, ricca di stress e tensioni, tanto che poche settimane dopo la conquista del Mondiale il tedesco annunciò il suo ritiro dalle corse.

F1 2016: Nico Rosberg e Lewis Hamilton (Mercedes) F1 2016: Nico Rosberg e Lewis Hamilton (Mercedes)

VEDI ANCHE



LA RICETTA VINCENTE Mai come quest'anno un pilota è vicino a bissare l'impresa del figlio di Keke. Max Verstappen sta dando filo da torcere ad Hamilton fin dall'avvio del campionato e attualmente si trova in testa alla classifica. Guardando alla stagione dell'olandese, Rosberg ha sottolineato quali siano gli aspetti fondamentali per avere la meglio su un osso durissimo come il suo ex compagno di squadra: ''Per vincere un campionato del mondo di Formula 1, prima di tutto devi guardare il tuo rivale. Nel mio caso era Lewis, era l'unico vero rivale, e ha dimostrato di essere il migliore di tutti i tempi, quindi il livello è incredibilmente alto. Ma come nel caso di qualsiasi essere umano, ci sono anche alcune debolezze. Prima di tutto, è importante essere al tuo 110% assoluto per tutta la stagione e niente di meno, altrimenti non avrai alcuna possibilità contro di lui. Ed è anche importante essere costanti per tutta la stagione, non avere davvero brutte gare e ottenere il massimo in ogni momento. Poi Lewis ha questi periodi in cui perde un po' di motivazione, ha questi cali di forma, ed è importante massimizzare quei momenti, per tenerlo giù un po' più a lungo. Se tutti questi ingredienti si uniscono, hai una possibilità ed è quello che è successo nel 2016''.

L'INSEGNAMENTO DI SCHUMACHER Un altro fattore importante, soprattutto nel caso di Rosberg quando il tuo avversario è anche il tuo compagno di squadra, è legato al rapporto che si riesce a creare con i propri meccanici e uomini della scuderia. L'iridato 2016 ha spiegato di aver imparato questo da Michael Schumacher, con il quale ha condiviso il box Mercedes dal 2010 al 2012: ''Da Michael, ho imparato l'intera faccenda del team building. Conoscere i nomi e i compleanni di tutti e portare davvero la squadra dietro di te prendendosi veramente cura delle persone.Michael organizzava sempre serate, viaggi, aperitivi per i meccanici, e ho pensato davvero che fosse meraviglioso, quindi ne ho fatto tesoro''.

F1, Michael Schumacher e Norbert Haug (Mercedes) nel 2012 F1, Michael Schumacher e Norbert Haug (Mercedes) nel 2012

PSICOLOGIA E MEDIA C'è anche un altro aspetto che Rosberg ha imparato da Schumacher: ''La mentalità sportiva. Ad esempio, era un guerriero in tutto ciò che faceva. Ha davvero cercato di entrare nella testa del suo avversario e di abbatterlo mentalmente e questa è stata una grande curva di apprendimento... perché lo stava facendo a me!''. Infine, Rosberg ha elencato un ultimo fattore, molto importante in un mondo come quello della F1: ''Anche usare i media a proprio vantaggio. I media sono uno strumento così potente che puoi usarli per vincere''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 22/10/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox