Pubblicato il 05/06/20

IN VENDITA Una delle notizie principali della scorsa settimana è stata quella relativa all’apertura del procedimento formale di messa in vendita dello storico team Williams F1. Una news non certo inattesa considerando la perdita del title sponsor ROKiT e le difficoltà economiche e organizzative palesate dalla blasonata scuderia inglese nelle ultime stagioni chiuse nettamente da fanalino di coda della classifica mondiale. Da sempre impegnato nella salvaguardia – soprattutto sul piano economico – delle squadre partecipanti al mondiale, persino Bernie Ecclestone si sta spendendo in prima persona per assicurare un futuro florido alla struttura fondata negli anni 70 da Frank Williams.

F1 2020: Williams FW43

BERNIE CERCA ACQUIRENTI Naturale, dunque, che per salvare un pezzo di storia del circus servisse la discesa in campo di uno come l’ex Supremo. “Perdere la Williams – ha spiegato il manager ottantanovenne all’agenzia AFPsarebbe una grande perdita! Sto cercando di trovare persone che potrebbero essere coinvolte nel salvataggio. Possedere un team di Formula 1 è un hobby decisamente dispendioso, spero che non si tratti della fine della storia Williams. Sarebbe la conclusione di un’epoca, per cui mi auguro che ci sia qualcuno capace di gestire la scuderia in maniera appropriata. Il caro vecchio Frank ha lavorato molto duramente per assicurarsi di poter competere ad alti livelli e sparire in questo modo sarebbe un vero peccato”.

F1: Lawrence Stroll (Racing Point), Toto Wolff (Mercedes) e Bernie Ecclestone

RIENTRA TOTO Ecclestone si è poi aggiunto alla lunga schiera di esperti secondo cui l’inizio della fine del team sia coinciso con l’arrivo di Claire Williams, figlia del fondatore Sir Frank: “Il problema è stato che Frank Williams era molto attivo nella gestione del team e, sfortunatamente, l’attuale management non ha le sue stesse attitudini. Lui sarebbe stato in grado di far quadrare le cose”. Nel frattempo, indipendentemente dall’apporto di Bernie, sembra muoversi qualcosa sul piano societario. Secondo quanto riportato dal giornalista inglese Peter Windsor, il team principal della Mercedes, Toto Wolff – recentemente divenuto anche azionista di minoranza dell’Aston Martin dell’amico Lawrence Stroll – avrebbe riacquistato il 5% delle quote del team di Grove cedute qualche anno fa. Certo non una brutta notizia per i fan della storica scuderia inglese.


TAGS: formula 1 f1 bernie ecclestone toto wolff williams f1