Crisi Ferrari: il consiglio di Massa a Charles Leclerc
F1 2022

Massa suggerisce a Leclerc di portare pazienza: "Combatti nel modo giusto"


Avatar di Luca Manacorda , il 04/08/22

1 settimana fa - Il brasiliano ha analizzato la situazione della Ferrari

Il brasiliano ha analizzato la situazione della Ferrari, suggerendo a Leclerc di non esternare troppo la sua delusione

FRUSTRAZIONE GALOPPANTE La stagione 2022 sta mettendo a dura prova i nervi di Charles Leclerc, costretto a sopportare cocenti delusioni in molte delle domeniche di gara. Pur riuscendo a presentarsi sempre abbastanza calmo e riflessivo davanti ai microfoni, il pilota della Ferrari in qualche occasione ha comprensibilmente perso le staffe, soprattutto nei messaggi via radio che puntualmente la regia internazionale ha trasmesso.

ERRORI DA ENTRAMBE LE PARTI Alimentare le tensioni con la squadra in questo momento difficile può essere controproducente e su questo aspetto si è concentrato Felipe Massa, uno che l'ambiente della Ferrari lo conosce molto bene. Intervenuto nel podcast 'Any driven Monday', il brasiliano ha commentato così il momento vissuto da Leclerc: ''Non è per niente contento, ma deve essere paziente perché se inizia una lotta ora, questa non aiuterà la squadra. Charles, non possiamo dimenticare, nella gara precedente ha commesso un errore che ha buttato via un'ottima possibilità di vincere e raccogliere la giusta quantità di punti. Quindi deve essere paziente, anche se non è soddisfatto delle decisioni, degli errori che stanno accadendo, deve combattere nel modo giusto, professionalmente. Non mostrare rabbia all'esterno perché, se inizi a mostrarlo, ciò non aiuta entrambi, anche se quest'anno la Ferrari ha commesso più errori. Una lotta all'esterno non li aiuterà''.

F1 2008: Felipe Massa e Michael Schumacher nel box Ferrari F1 2008: Felipe Massa e Michael Schumacher nel box Ferrari

VEDI ANCHE



LE COLPE DI BINOTTO Nel corso della sua lunga parentesi alla Ferrari, iniziata come pilota collaudatore già nel 2003, Massa ha avuto modo di conoscere bene Mattia Binotto. L'attuale team principal della scuderia di Maranello è al centro della bufera per gli errori commessi negli ultimi weekend di gara e il brasiliano, pur apprezzandolo, ammette che c'è qualcosa da sistemare: ''Lo conosco molto bene. Abbiamo lavorato insieme per molto tempo, era un ingegnere dei motori, poi è diventato il boss lato motore. Quando è diventato direttore tecnico e poi team principal, io non c'ero più. È un ottimo ingegnere, molto professionale. Ne capisce molto dal punto di vista tecnico. È anche un bravo ragazzo, a dire il vero. Mi piace anche come persona. Ma alla fine capisci che il risultato non sta arrivando come dovrebbe. Quindi non possiamo assolutamente biasimarlo, ma dobbiamo dire che ne fa parte. Ci vuole sicuramente un po' più di calma per le decisioni, capire cosa non sta succedendo perché i tanti errori avvenuti ad inizio stagione, in termini di strategia, stanno ancora accadendo. Ha bisogno di girare e cambiare le cose in modo rapido altrimenti può pagarlo''.

L'ASPETTO POSITIVO Se il 2022 ha portato in evidenza i tanti errori commessi dalla Ferrari, è anche perché il Cavallino Rampante per la prima volta dopo diversi anni è tornato a mettere in pista una monoposto in grado di competere per la vittoria e i titoli iridati. Massa ha sottolineato questo aspetto, pur ammettendo che per la conquista del Mondiale le speranze sono oramai svanite: ''In realtà è bello vedere la Ferrari di nuovo in lotta. Questo è chiaro per tutti. Penso che per la F1 sia stato molto interessante vedere la Ferrari tornare a vincere le gare, lottare per il campionato, soprattutto all'inizio della stagione. Ma sfortunatamente quest'anno sono accadute così tante decisioni sbagliate o problemi di affidabilità che hanno portato la Ferrari lontano dalla lotta per il campionato. La Ferrari ha perso molte gare, molte vittorie, per questo. È un peccato non vedere la Ferrari lottare per il titolo almeno fino alla fine del campionato e questo, di sicuro, è finito''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 04/08/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox