LA CORTE DI NICO Nel 2020 non vedremo Nico Hulkenberg al via della stagione di F1. Una novità che il tedesco sembra aver metabolizzato senza troppi drammi, anche se ora emergono retroscena interessanti circa i suoi tentativi di rimanere nel Circus. Il vincitore della 24 Ore di Le Mans 2015, infatti, durante l'estate si è proposto alla Red Bull per affiancare Max Verstappen nel prossimo campionato.

ALLA RICERCA DEL MIGLIOR GREGARIO Uno scenario che i diretti interessati hanno più volte smentito, anche se il nome di Hulkenberg è rimasto caldo come possibile alternativa ad Alexander Albon fino a quando, a metà novembre, la Red Bull non ha confermato di aver rinnovato il contratto al rookie anglo-thailandese. Ricordiamo che durante la sosta estiva, ossia quando Hulkenberg si è fatto avanti, il team austriaco aveva appena deciso di scambiare i sedili tra Pierre Gasly e Albon, alla ricerca di una seconda guida più solida dopo il deludente avvio di stagione del francese.

Red Bull 2019, Max Verstappen vs Alex Albon

NOVITA' SOLO SFIORATA A rivelare i retroscena è stato Helmut Marko, in un'intervista a Motorsport-Total: ''All'epoca non sapevamo ancora come sarebbe andata a finire con Albon. Abbiamo lasciato la porta aperta. Poi, con le prestazioni di Alex, è stato chiaro che non c'era posto per Hulkenberg con noi''. I contatti principali si sono avuti ad agosto, poi a settembre le speranze del tedesco sono iniziate a calare, mentre Albon inalleva discrete prestazioni. Marko ha aggiunto: ''Quella sarebbe stata una pausa. Finora abbiamo sempre e solo preso piloti dalla nostra squadra junior e ovviamente c'è molta sicurezza per loro, se sanno che sono con noi: le possibilità di entrare in F1 sono molto grandi''.

LA BOCCIATURA L'austriaco ha poi concluso con una frase che non farà troppo felice Hulkenberg: ''Non voglio dire che non prenderemmo nessuno dall'esterno, ma poi questi deve essere significativamente migliore''. La Renault ha annunciato l'ingaggio di Ocon lo scorso 29 agosto. Hulkenberg ha chiuso la stagione 2019 con 37 punti, contro i 54 del compagno di squadra Daniel Ricciardo.


TAGS: f1 Hulkenberg Red Bul