Codacons risponde a Philip Morris sul caso Mission Winnow
Formula 1

Ferrari: nuovo scontro tra Codacons e Philip Morris sullo sponsor Mission Winnow


Avatar di Luca Manacorda , il 21/02/20

1 anno fa - Il Codacons replica alle recenti dichiarazioni di Tommaso Di Giovanni

Il Codacons replica alle recenti dichiarazioni di Tommaso Di Giovanni sulla presenza di Mission Winnow sulla livrea della SF1000

NUOVO SCONTRO La Ferrari SF1000 ha esordito nei test invernali di Barcellona con il marchio del discusso sponsor Mission Winnow regolarmente presente sulla livrea, così come accaduto in Spagna anche lo scorso anno. A margine dei test, si sono registrate anche le dichiarazioni di Tommaso Di Giovanni - vicepresidente delle comunicazioni di Philip Morris - che ha ribadito che la sponsorizzazione rispetta le leggi vigenti. Un aspetto contestato invece dal Codacons fin dalla presentazione della nuova vettura della scuderia di Maranello, avvenuta lo scorso 11 febbraio.

PROMOZIONE PRODOTTI DA TABACCO Le dichiarazioni di Di Giovanni non sono passate inosservate. Il Codacons quest'oggi ha replicato ricordando che il Ministero della Salute ha già accolto l'esposto presentato dall'associazione: ''I vertici della sanità italiana - si legge nel comunicato - hanno infatti risposto alla richiesta del Codacons sostenendo che 'il marchio Mission Winnow utilizzato in occasione degli eventi sportivi di Formula 1, consente, attraverso i link presenti sull’omonimo sito, una promozione, anche se indiretta, ad una importante azienda produttrice di sigarette e di nuovi prodotti da tabacco; in questo caso si verrebbe a delineare un caso di sponsorizzazione così come definito dall’art. 1 del D. Lgs 16 dicembre 2004 n.300 “Attuazione della direttiva 2003/33/CE in materia di pubblicità e di sponsorizzazione dei prodotti da tabacco” ovvero come “qualsiasi forma di contributo pubblico o privato ad un evento, un’attività o una persona che abbia lo scopo o l’effetto, diretto o indiretto, di promuovere un prodotto del tabacco'''.

VEDI ANCHE



F1 Testing 2020: Charles Leclerc (Ferrari SF1000) F1 Testing 2020: Charles Leclerc (Ferrari SF1000)

MULTA E SEQUESTRO Il Codacons non si ferma e ha presentato un nuovo esposto all'Antitrust e al Ministero della Salute. La Ferrari, secondo l'associazione, rischia una maxi sanzione. Inoltre, secondo quanto si legge nel comunicato, ''i Nas dovranno valutare la richiesta di disporre il sequestro della monoposto SF1000''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 21/02/2020
Vedi anche
Logo MotorBox