Charles Leclerc e la prima giornata "ufficiale" in Ferrari
Test Pirelli

Charles Leclerc e la prima giornata "ufficiale" in Ferrari


Avatar di Simone Valtieri , il 24/09/18

3 anni fa - Charles Leclerc ha guidato per la prima volta la Ferrari

Charles Leclerc ha guidato lo scorso fine settimana al Le Castellet nei test Pirelli per la Ferrari. È la prima volta da quando ha firmato con Maranello per il 2019

FUTURO CAMPIONE Non è certamente la prima volta che Charles Leclerc, giovane pilota monegasco della Sauber - alla sua stagione d'esordio in Formula 1 in questo 2018 -  guida una Ferrari. È pero la prima volta che avviene da quando, dopo il weekend di Monza di inizio settembre, è stato annunciato il suo ingaggio con la scuderia di Maranello per la prossima stagione. Il ragazzo della Driver Academy dopo poco più di mezza stagione con la Sauber è stato ritenuto all'altezza di sostituire un fior di campione come Kimi Raikkonen, che prenderà invece il suo posto nella scuderia elvetica. D'altra parte il suo ruolino di marcia nelle serie minori parla chiaro: 2° nella Formula Renault 2.0 Alps nel 2014, 4° nella Formula 3 europea nel 2015, campione della classe GP3 nel 2016 e campione in Formula 2 nel 2017. Quest'anno l'esordio in Formula 1 gli ha già fruttato ben sei piazzamenti tra i dieci con la modesta Sauber, con l'highlights del sesto posto a Baku.

TEST PNEUMATICI Per continuare a prendere confidenza con la nuova squadra (Charles ha già guidato la Ferrari in svariate occasioni, l'ultima volta nei test dell'Hungaroring dello scorso luglio) Leclerc è stato scelto dalla casa di Maranello per i test Pirelli del Le Castellet, che hanno visto impegnato la scorsa settimana anche Sebastian Vettel. Il monegasco è sceso in pista al Paul Ricard nella giornata di giovedì, completando 129 giri e cedendo poi la SF71H al tedesco che l'indomani ne ha portati a casa 121. Con loro era impegnato anche il pilota Mercedes Valtteri Bottas, che ha svolto i test per la casa di Stoccarda in entrambi i giorni, completando 214 giri complessivi (102 al giovedì e 112 al venerdì). Nessun rilevamento cronometrico né alcuna dichiarazione ufficiale, ma tanti dati immagazzinati sulle mescole che il prossimo anno verranno fornite dalla Pirelli per il campionato mondiale di Formula 1.

VEDI ANCHE



ENTUSIASTA... Nel frattempo il trasferimento di mercato dell'anno ha prodotto più di un parere, dividendo il paddock tra chi pensa che la Ferrari abbia fatto la scelta giusta e chi invece appare scettico. Tra i più decisi sostenitori della scelta Ferrari c'è Helmut Marko, talent scout del team rivale Red Bull, nonché deciso sostenitore della linea verde, avendo lui portato al debutto in Formula 1 i vari Max Verstappen, Carlos Sainz, Jean-Eric Vergne, Pierre Gasly e Daniil Kvyat (oggi pilota rosso, che recentemente ha sposato lo stesso manager di Leclerc, il figlio d'arte Nicolas Todt). "Finora eravamo stati soltanto noi a essere coraggiosi con i piloti, è bello che un team importante come la Ferrari dia finalmente una possibilità ai giovani senza puntare sull'usato sicuro" - le esatte parole rilasciate da Marko a Sky.

... E DIFFIDENTE Di parere opposto invece la vecchia volpe Eddie Jordan, fondatore dell'omonimo team e nel Circus per due decadi: "L'arrivo di Leclerc in Ferrari lo considero prematuro" - ha spiegato l'irlandese - "Non ci scommetterei sul fatto che possa essere subito competitivo come Kimi e conquistare gli stessi punti. Ciò non toglie che il ragazzo ha talento. Forse la Ferrari con questa scelta sta pensando in prospettiva al dopo-Vettel."


Pubblicato da Simone Valtieri, 24/09/2018
Vedi anche
Logo MotorBox