Brawn pronto a zittire Wolff e Horner
Formula 1

Le pressioni di Wolff e Horner nel mirino di Brawn: "Inaccettabili"


Avatar di Luca Manacorda , il 14/12/21

1 mese fa - L'operato di Masi viene difeso da Brawn, Ecclestone e Coulthard

L'operato di Masi viene difeso da Brawn, Ecclestone e Coulthard: previste novità per il 2022

GIUSTO O SBAGLIATO? Al centro delle polemiche per le ultime gestioni quantomeno discutibili dei complicati Gran Premi di Arabia Saudita e Abu Dhabi, per Michael Masi è ora il tempo di incassare alcuni importanti attestati di solidarietà. Riguardo la gara di Yas Marina, è soprattutto la decisione di aver fattosdoppiare i piloti che si trovavano tra Max Verstappen e Lewis Hamilton prima del giro finale a creare discussioni. Non tutti pensano però che l'australiano abbia sbagliato in quei concitati momenti, sottolineando come ciò abbia permesso ai due rivali per il titolo di concludere la loro appassionante battaglia sfidandosi in pista.

Lewis Hamilton (Mercedes) dietro alla Safety Car ad Abu Dhabi Lewis Hamilton (Mercedes) dietro alla Safety Car ad Abu Dhabi

VEDI ANCHE



ALTI E BASSI A difendere la scelta di Masi è ad esempio Bernie Ecclestone. L'ex supremo della F1 approva la scelta del direttore di gara, anche se ammette che nel corso della stagione il suo operato è stato tutt'altro che esente da errori: ''È stata una grande gara con il giusto risultato - ha dichiarato alla BildMax se lo merita ed è un bene per la F1 avere un nuovo, giovane campione dopo il dominio di Mercedes e Hamilton. Masi in molti casi è stato sopraffatto dal suo lavoro nel corso di tutta la stagione e forse non avrebbe dovuto avere affatto quel ruolo. Alla fine, però, ha preso la decisione giusta di far correre Lewis e Max di nuovo l'uno contro l'altro all'ultimo giro. Sarebbe stato ingiusto chiudere una stagione e un traguardo del genere con la Safety Car. Hamilton sarebbe stato campione del mondo e tutti i fan avrebbero detto 'Cosa stanno facendo questi stupidi steward?'. No, ha fatto la cosa giusta in questo caso''.

FINALE HOLLYWOODIANO D'accordo con Ecclestone è anche l'ex pilota David Coulthard: ''Masi e la FIA non volevano che il campionato finisse dietro alla Safety Car - ha dichiarato ai microfoni di Ziggo Sport - Se guardiamo alla stagione, non si sarebbe potuta scrivere una sceneggiatura da Hollywood migliore di questa''. Lo scozzese ha ragione, ma il GP Abu Dhabi in questo caso non avrebbe sicuramente rappresentato un caso unico nella storia della F1. Il decisivo GP Brasile 2012, che vide Sebastian Vettel vincere il titolo dopo che un incidente nel corso del primo giro lo aveva fatto scivolare in fondo alla classifica, si chiuse proprio in regime di Safety Car, togliendo pathos agli ultimi minuti di una stagione tiratissima che vide Fernando Alonso portare la Ferrari a un passo dal Mondiale.

L'INTERVENTO DI BRAWN Sull'operato di Masi, possono aver pesato anche le pressioni ricevute via radio da Toto Wolff e Chris Horner. Il capo della Mercedes voleva ovviamente fermare la decisione di far ripartire la gara di Yas Marina nell'ultimo giro, mentre il team principal della Red Bull spingeva per accelerare le operazioni di riavvio. ''Ci sono tutti questi capi squadra che alla radio cercando di influenzare le decisioni del direttore di gara - ha osservato Ecclestone - Significa solo che la grande competizione tra Max e Lewis viene persa''. Sul tema è intervenuto Ross Brawn, direttore sportivo della F1, il quale ha annunciato novità per la prossima stagione: ''È inaccettabile che i team principal abbiano messo Masi sotto tale pressione durante la gara. Toto Wolff non può pretendere che una Safety Car resti fuori e Christian Horner non può pretendere che le auto doppiate debbano passare. Fermeremo questo tipo di colloqui l'anno prossimo''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 14/12/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox