Pubblicato il 05/05/20

VIA DI MEZZO Dopo le polemiche degli scorsi giorni, sembra che i 10 team di Formula 1 abbiano trovato la quadratura del cerchio sulla spinosa questione del budget cap, accordandosi per quota 145 milioni di dollari per la stagione 2021. Inizialmente il ''cappello'' sarebbe dovuto essere di 175 milioni nel 2021 per poi abbassarsi negli anni successivi, ma i team più piccoli spingevano per poratre la quota di partenza fino 100 milioni di dollari. 145 milioni era, invece, la via di mezzo ipotizzata, sui quali sembrerebbe che sia stato raggiunto l'accordo. A svelarlo è stato Ross Brawn, managing director della Formula 1, che parlando con Sky Sports ha anticipato la comunicazione ufficiale.

Netflix, Drive to Survive: Mattia Binotto (Ferrari)

DA 175 a 145 ''Penso che i dettagli verranno divulgati alle squadre nei prossimi giorni'' - ha spiegato l'ex direttore tecnico di Ferrari e Mercedes - ''Ci sono satate molte discussioni e penso che oramai siamo nelle fasi finali, quindi tutto sarà chiaro a breve. gli obiettivi iniziali erano quelli di creare un campo partenti più competitivo, ma con la situazione sanitaria attuale, la priorità è diventata una Formula 1 sostenibile, e questo conta tanto sia per le piccole che per le grandi squadre. Il messaggio è ormai chiaro per tutti, bisognava tagliare i costi: abbiamo iniziato con 175 milioni di dollari ed è stata lunga la battaglia per arrivare a questa cifra, ma con la crisi attuale cominceremo con 145 milioni''.

F1 GP Singapore 2019, Marina Bay: la partenza della gara

E DOPO IL 2021? Tale riduzione del tetto di spese rispetto a quella concordata precedentemente, è dovuta - come spiegato da Brawn - alla situazione sanitaria mondiale generata dal Coronavirus Covid-19, che ha spinto i team a stringere ulteriormente la cinghia. Non sono comunque mancate reazioni dure tra i top team al tentativo (quasi in porto, ormai) di abbassamento, soprattutto quella della Ferrari, che è arravata a minacciare l'addio dalla Formula 1 con un budget cap troppo basso. Per questo la chiosa di Brawn è interrogativa: ''Ora la vera domanda è: quanto in basso potremo portarlo ancora nei prossimi anni?''.


TAGS: ferrari formula 1 ross brawn f1 2020 Budget cap