Pubblicato il 06/12/2019 ore 17:30

IN RISPOSTA ALLE VOCI Ad appena un giorno dalle indiscrezioni circa l'interessamento di Lawrence Stroll, l'Aston Martin fa chiarezza sul proprio futuro per bocca del CEO Andy Palmer. Pur non chiudendo le porte ad eventuali investitori, il manager britannico esclude che gli attuali proprietari siano pronti a cedere il controllo dell'azienda.

NESSUN APPROCCIO UFFICIALE Palmer ha spiegato: "Guardano a lungo termine (i proprietari). Non stiamo certamente sollecitando attivamente alcuna altra partecipazione. Questo non vuol dire che non ne arrivino. Sapete cosa dovremmo fare se ci fosse un approccio ufficiale. Oltre a ciò, non posso commentare".

F1, GP Brasile 2019: Lawrence Stroll, proprietario della Racing Point

L'IDEA DI STROLL L'Aston Martin è attualmente title sponsor della Red Bull, con la quale ha sviluppato inoltre il progetto relativo alla hypercar Valkyrie. L'interessamento all'acquisto da parte di Stroll segue un calo del valore delle azioni alla Borsa di Londra: il miliardario canadese, già a capo della cordata proprietaria della Racing Point, avrebbe intenzione di portare lo storico colore verde dell'Aston Martin sulla livrea della scuderia che schiera Sergio Perez e il figlio Lance.


TAGS: aston martin f1 Stroll Racing Point