L'Aston Martin difende Vettel dopo gli incidenti
F1 2022

I dubbi Aston Martin: "Non è normale che uno come Vettel abbia così tanti incidenti"


Avatar di Luca Manacorda , il 15/04/22

1 mese fa - La scuderia inglese alla prese con le difficoltà della monoposto 2022

Dopo il pessimo weekend di Melbourne, l'Aston Martin sta analizzando i problemi che complicano la vita di Vettel e Stroll

CRISI PROFONDA Dopo tre gran premi disputati, l'Aston Martin è l'unica scuderia a non aver conquistato nemmeno un punto. Un bilancio deficitario aggravato dal pessimo weekend di Melbourne, dove Lance Stroll e il rientrante Sebastian Vettel sono stati protagonisti di diversi incidenti. All'interno del team di proprietà di Lawrence Stroll è il momento delle analisi per cercare di correggere la rotta con l'inizio delle gare in Europa.

COLPA DELLA MACCHINA Uno degli argomenti emersi in Australia è stato il disastroso ritorno in pista di Vettel, dopo aver saltato le due gare d'apertura a causa della positività al Covid-19. Il tedesco ha avuto grandissimi problemi con la sua AMR22, rendendosi protagonista di due incidenti nelle libere 3 e in gara, dopo aver saltato buona parte del venerdì per un problema tecnico che lo ha appiedato nel corso della prima sessione del fine settimana. Il team principal Mike Krack ha difeso il quattro volte campione del mondo, incolpando di fatto la monoposto per quanto accaduto: ''Sono felice che Seb stia bene dopo tutti questi incidenti, ma penso che se uno come lui, un quattro volte campione del mondo, ha questi problemi ciò non sia dovuto al non guidare, perché in precedenza l'ha guidata. Questo è davvero qualcosa a cui dobbiamo guardare: quale macchina gli forniamo, quale feedback riceve da essa. Perché sarete d'accordo con me che non sia normale che lui sia finito fuori così tanto come lo in questo fine settimana. E non credo che questo sia legato all'aver saltato due gare. Voglio dire, è un plurivincitore a Melbourne. Sa dove si trova, ha fatto i test con la macchina. Un pilota di quella classe, dobbiamo davvero verificare quale strumento gli stiamo dando''.

CROCE AERODINAMICA Analizzando cosa non sta funzionando sulla AMR22, Krack ha indicato nell'aerodinamica il problema principale: ''I motivi per cui alcune squadre stanno andando bene e altre no risiedono nell'aerodinamica e nel peso dell'auto al momento. Quindi, mentre facciamo progressi sul lato del peso, fatichiamo sull'aerodinamica. Questo è qualcosa su cui dobbiamo concentrarci. Non voglio entrare nei dettagli completi, ma i motivi delle prestazioni sono normalmente in quell'area e per noi è lo stesso. Quindi, migliore è l'aerodinamica più tutto diventa facile: i piloti sono felici, i risultati sono migliori, tutto diventa più facile''. Il team principal dell'Aston Martin ha concluso aggiungendo che i progressi aerodinamici sono ostacolati dal problema del porpoising, uno dei maggiori crucci per gli ingegneri legati alle nuove monoposto a effetto suolo: ''Facciamo progressi, ma per sfruttarli andiamo contro questa barriera del porpoising, che non ci permette di sfruttare i progressi che i ragazzi hanno fatto''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 15/04/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox