Pubblicato il 18/01/2020 ore 16:00

PROGETTI AMBIZIOSI C'è anche un circuito automobilistico all'interno dell'ambizioso complesso sportivo che l'Arabia Saudita vuole costruire a Riyad, facendo parte del progetto denominato Qiddiya. L'impianto da dunque parte del piano Saudi Vision 30, lanciato dal Principe Ereditario Mohammad bin Salman Al Sa'ud nel 2016 con l'obiettivo di diversificare l'economia della nazione araba, rendendola meno dipendente dal petrolio e promuovendo un'evoluzione nella cultura e nello stile di vita per rilanciare anche il turismo.

TESTIMONIAL D'ECCEZIONE Il nuovo circuito è stato progettato dall'ex pilota, nonché presidente della Grand Prix Driver Association, Alex Wurz. Nico Hulkenberg lo ha ''battezzato'' guidando al simulatore durante la presentazione avvenuta questa settimana. Nomi importanti dunque, ingaggiati per lanciare una candidatura forte verso la F1: ''Stiamo costruendo una struttura nella speranza che ci sia una gara qui in Arabia Saudita'' ha dichiarato il CEO Mike Reininger.

SOGNO DA CONCRETIZZARE Al momento, il possibile GP Arabia Saudita è più una speranza che un obiettivo concreto. Il management della F1 ha registrato il marchio per potenziali gare in Polonia, Bulgaria, Portogallo, Miami e Las Vegas, ma ancora nulla relativo alla nazione araba. Lo stesso Reininger ha spiegato: ''La formalizzazione della gara non dipende da noi. È al di fuori dei confini del progetto Qiddiya, ma stiamo costruendo una struttura che sarà in grado di ospitare eventi di categoria Mondiale. I colloqui con la F1 vengono portati avanti dall'autorità sportiva generale e dalla federazione automobilistica''. Il circuito aprirà nel 2023 e l'obiettivo è quello di festeggiare ospitando da subito la F1.

IL RUOLO DELLO SPORT L'Arabia Saudita sta puntando forte sullo sport per aprirsi al mondo occidentale. Recentemente ha ospitato importanti match di calcio come la Supercoppa italiana e quella spagnola, mentre per quanto riguarda il motorsport si è appena conclusa la prima edizione della Dakar disputata sulle dune della penisola arabica. La F1 gareggia già da diversi anni nella zona, con gli ormai classici appuntamenti del GP Bahrain e del GP Abu Dhabi.


TAGS: arabia saudita f1 Qiddiya