Pubblicato il 24/09/20

PRIMI CONTATTI Come preannunciato nelle scorse settimane, Fernando Alonso ha cominciato la marcia di avvicinamento al suo ritorno in F1. Lo spagnolo ha trascorso due giorni a Enstone, dove sorge la sede del team Renault, dedicandosi a diverse attività in preparazione al suo rientro nel Circus, previsto per la prossima stagione. Il due volte campione del mondo è poi volato a Parigi, incontrando così anche i tecnici impegnati nello sviluppo dei motori francesi e visitando poi la fabbrica di Viry. L'ex ferrarista si appresta a vivere la terza esperienza con questa scuderia, con la quale ha vinto i suoi due titoli mondiali nel biennio 2005-2006.

NOVITA' E RICORDI DEL PASSATO In Gran Bretagna, Alonso non ha solo visitato la sede ma si è anche allenato con il simulatore di guida. Lo spagnolo ha raccontato così la sua esperienza: ''Tornare ad Enstone è stato qualcosa di molto positivo, sono stati giorni molto emozionanti. Molte cose sono cambiate: il simulatore è nuovo e la galleria del vento è stata aggiornata, ma alcune cose sono le stesse. Ci sono gli stessi uffici, la palestra che visitavo spesso... È stato come un primo giorno di scuola, con molte cose da imparare e da superare, ma è stato molto produttivo. Ho seguito un programma al simulatore, abituandomi un po' alla macchina, testando le strutture. L'ultima volta che sono stato qui (nel 2009, ndr) il simulatore non esisteva! Poi ho fatto la prova sedile e ho incontrato le persone chiave per capire il programma per il prossimo anno''.

UN RUOLO ATTIVO Nelle ultime gare la Renault ha mostrato incoraggianti progressi, arrivando a sfiorare il podio nel GP Toscana e scavalcando la Ferrari nel mondiale Costruttori. Alonso ha commentato positivamente il momento del team: ''Penso che la squadra sia in una buona forma per il futuro. Le ultime gare sono state incoraggianti. Vedere la Renault tornare competitiva è una cosa positiva per lo sport e sono stato felice di vedere i miglioramenti. Abbiamo ancora molta strada da fare e a centrogruppo le squadre sono tutte vicine, ma penso che i ragazzi abbiano fatto un lavoro straordinario. Le ultime gare sono state molto emozionanti da guarda e non vedo l'ora di tornare. Ora darò al team ciò di cui hanno bisogno da parte mia: alcuni giorni al simulatore, aiutando in alcuni fine settimana, e rimanendo disponibile per il team per tutto ciò di cui hanno bisogno''. Alonso seguirà in circuito la squadra durante il GP Emilia Romagna e nell'appuntamento finale di Abu Dhabi, ma senza scendere in pista nelle prove libere del venerdì. Rimane in sospeso la sua possibile presenza nei rookie test in programma a Yas Marina dopo il gran premio di chiusura della stagione.


TAGS: renault alonso f1