Pubblicato il 04/10/20

IL MAESTRO E L'ALLIEVO Al momento, l'Alfa Romeo non ha ancora nessun pilota sotto contratto per la prossima stagione di F1. Sia Kimi Raikkonen sia Antonio Giovinazzi sono in scadenza di contratto e le prospettive per il futuro stanno cambiando nel corso delle ultime settimane. Fino a poco tempo fa, sembrava molto probabile che il 41enne finlandese si sarebbe ritirato a fine anno, lasciando il posto a un altro pilota esperto come Sergio Perez o Nico Hulkenberg. Ora, però, sta facendosi strada l'ipotesi di un altro anno nel Circus per Iceman, nel ruolo di chioccia di un giovane talento della Ferrari Driver Academy dal cognome molto pesante: Mick Schumacher.

TITOLO E PROMOZIONE Le ultime prestazioni in crescita rispetto al difficile avvio di campionato, con i primi punti conquistati nel GP Toscana, hanno convinto Raikkonen a correre ancora un anno con l'Alfa Romeo. Al suo fianco dovrebbe esserci non più Giovinazzi, le cui prestazioni non sono ritenute sufficienti per una riconferma, bensì l'attuale leader del campionato di F2, Mick Schumacher. Il tedesco, in caso di vittoria del titolo, dovrebbe in ogni caso lasciare la categoria e questo spinge a un'ulteriore accelerazione nella ricerca di un sedile per il 2021. Non a casa, il 21enne scenderà in pista con l'Alfa Romeo già nelle PL1 del GP Eifel in programma al Nurburgring, dopo aver effettuato questa settimana un test privato a Fiorano con la Ferrari SF71H del 2018.

Callum Ilott al volante della Ferrari SF71H a Fiorano nel 2020

NON SOLO SCHUMACHER In pista con Schumacher c'era l'inglese Callum Ilott, anche lui impegnato in F2 e pure lui in procinto di esordire in un weekend ufficiale di F1 al Nurburgring, ma al volante della Haas. La scuderia guidata da Gunther Steiner è intenzionata a sostituire entrambi i suoi attuali piloti, Kevin Magnussen e Romain Grosjean, con un progetto simile a quello che era inizialmente nei piani dell'Alfa Romeo, ingaggiando un pilota esperto a cui potrebbe venire affiancato proprio Ilott. C'è poi un terzo talento della FDA, Robert Shwartzman, anche lui impegnato nel test di Fiorano e che ambisce ad esordire in F1: il russo avrà la sua occasione nelle libere del GP Abu Dhabi, ma probabilmente resterà ancora una stagione in F2, campionato dove è approdato quest'anno dopo essersi laureato campione della F3 nel 2019.


TAGS: alfa romeo schumacher f1 Raikkonen