Autore:
Salvo Sardina

CHIUSURA COL BOTTO È toccato a Charles Leclerc il compito di chiudere il campionato del mondo 2019 della Scuderia Ferrari. Una giornata di test Pirelli ad Abu Dhabi che il ventiduenne ha terminato al secondo posto assoluto con due decimi scarsi di gap sul leader George Russell (oggi al volante delal Mercedes iridata) e che è stata comunque definita proficua nonostante un inconveniente che ha costretto il Cavallino ad abbassare la saracinesca con un paio d’ore d’anticipo rispetto alla bandiera a scacchi. Charles ha infatti perso il controllo della sua SF90 in curva-14, finendo poi per colpire il muro con il retrotreno e causando la prima e unica bandiera rossa di giornata.

GIORNATA PROFICUAQuella di oggi – ha spiegato Leclerc al termine del suo ultimo giorno di scuola della stagione 2019, che lo ha visto chiudere al quarto posto della classifica iridata portando a casa due vittorie, dieci podi e sette pole position – è stata l’ultima giornata di lavoro in pista e credo che sia stata proficua nonostante l’incidente che ci ha costretto a chiuderla in anticipo”.

F1 Test Pirelli Abu Dhabi 2019, Yas Marina: Charles Leclerc (Ferrari)

STAGIONE INDIMENTICABILE Il botto finale non ha ovviamente tolto l’ottimismo a un ragazzo che, al suo primo anno a Maranello e secondo in Formula 1, ha già lasciato il segno: “Abbiamo fatto tante prove comparative per valutare le gomme 2020 in rapporto a quelle di quest’anno e siamo stati in grado di raccogliere molti dati che verranno analizzati in profondità. Adesso stacchiamo un po’, anche se non dimenticherò mai questa prima stagione con la Scuderia Ferrari. So già che presto non vedrò l’ora di tornare in pista”.


TAGS: pirelli f1 scuderia ferrari Charles Leclerc Test Abu Dhabi 2019