Autore:
Simone Dellisanti

Presente nel calendario dal 2004, il circuito di Shangai è una pista moderna dalle splendide architetture che riesce a mixare tecnologia e ampi spazi dedicati alla natura. Progettato da Hermann Tilke e Peter Wahl, il circuito misura 5,4 Km e riprende la forma del carattere cinese “Shang”, che sta per “alto” o “al di sopra”. Il circuito è caratterizzato da ampi e lunghi rettilinei che permettono alte velocità e sorpassi al limite delle staccate, una pista emozionante per gli spettatori.

Il circuito internazionale di Shanghai fu progettato per essere il circuito di gara del nuovo millennio. Un tracciato moderno che ha l’obbiettivo di diventare la porta della Cina sul mondo delle corse, anche grazie alla sua sbalordiva architettura. Molti simboli cinesi vengono rappresentati dall’architettura del circuito prendendo origine dalla storia cinese, come gli edifici delle scuderie disposti come padiglioni in un lago per assomigliare all’antico giardino Yuan di Shanghai. Qui, la natura e la tecnologia sono accuratamente utilizzate per creare la giusta armonia tra gli elementi.

Circuito di Shanghai
Ubicazione
Stato  Cina
Località Shanghai
Dati generali
Inaugurazione 2004
Lunghezza 5 451 metri
Curve 16
Categorie
Formula 1
Campionato del Mondo Endurance FIA
Motomondiale
Altre serie A1 Grand Prix
Formula 1
Tempo record 1'32"239
Stabilito da Michael Schumacher
su Ferrari
il 26 settembre 2004
record in gara
 

 


TAGS: f1 f1 2016 f1 2016 gp cina f1 gp cina circuito shanghai gran premi f1 2016