Autore:
Giulio Scrinzi

SUZUKA VS FUJI Dalla Russia al Giappone, il Campionato di Formula 1 2018 fa tappa sullo storico circuito di Suzuka per il 17esimo round stagionale: costruito nel lontano 1962 come “test track” della giapponese Honda, con tanto di parco divertimenti all'interno capeggiato dalla famosa ruota panoramica, ha ospitato stabilmente il Circus iridato a partire dal 1987 fino al 2006. Poi, per un paio di stagioni il locale GP si è tenuto sulla pista di Fuji, di proprietà della Toyota, che dal 2009 ha lasciato definitivamente ogni ambizione agonistica nella F1 a favore, appunto, di Suzuka. Lungo 5,807 km e con 17 curve all'attivo, è uno dei circuiti più tecnici e spettacolari dell'intero calendario: il suo layout, a forma di otto con tanto di sottopassaggio e sopraelevata, include alcune curve leggendarie come la 130R, l'Hairpin e la famosa variante Casio Triangle.

ALBO D'ORO Sul circuito di Suzuka sono andate in scena alcune sfide memorabili, tra le quali gli accesi scontri tra Ayrton Senna ed Alain Prost prima nel 1989 alla variante Casio Triangle e poi nel 1990 alla prima curva pochissimo dopo la partenza. Da ricordare, infine, le edizioni del 1996, anno in cui Damon Hill sconfisse l'allora compagno di squadra alla Williams Jacques Villeneuve, costretto al ritiro per la perdita di una ruota, e quella del 2000, anno in cui Michael Schumacher riportò la Ferrari a vincere il Campionato Piloti dopo tanto tempo.

FATTI SALIENTI In Giappone l'assoluto dominatore di tutte le classifiche, punti a parte perchè battuto di poco da Sebastian Vettel, è Michael Schumacher, dal momento che primeggia per il maggior numero di vittorie (sei), di pole position (otto), di giri veloci in gara (quattro) e di podi (nove). Per quanto riguarda i costruttori, la McLaren mostra nel suo albo d'oro la prima posizione per il numero di vittorie (nove), podi (addirittura 25) e punti (264), mentre Ferrari vince per le partenze dalla prima casella (nove) e Williams per i giri veloci in gara (otto). L'anno scorso, invece, ha vinto Lewis Hamilton (Mercedes) davanti ad un Max Verstappen (Red Bull Racing) che ha avuto la meglio sul compagno di squadra Daniel Ricciardo.

CARATTERISTICHE

Gran Premio del Giappone
Paese Giappone
Luogo Suzuka International Racing Course
Cadenza Annuale
Fondazione 1976
Suzuka International Racing Course
Inaugurazione 1962
Lunghezza 5,807 km
Curve 17
Record del circuito 1'27''319 (Lewis Hamilton, Mercedes, 2017)

TAGS: formula 1 f1 f1 2018 formula 1 2018 f1 2018 gp giappone f1 giappone 2018