Test emissioni diesel con scimmie e cavie umane, sospeso manager BMW
Scandalo test emissioni

Esperimenti con scimmie, sospeso anche manager BMW


Avatar di Lorenzo Centenari , il 01/02/18

3 anni fa - Dopo Volkswagen e Daimler, anche l'Elica prende provvedimenti interni

Dopo Volkswagen e Daimler, anche l'Elica prende provvedimenti interni. E sospende Frank Hansen, ai tempi nel board dell'EUGT

ALLA GOGNA A ciascuno, il suo capro espiatorio. E così, dopo Volkswagen e Daimler, in relazione all'episodio dei test sulle emissioni dei gas di scarico con scimmie giavanesi utilizzate come cavie, anche BMW allontana un proprio dirigente. Si tratta di Frank Hansen, un addetto del centro di competenza per la mobilità urbana di BMW e all'epoca dei fatti nel consiglio di amministrazione dell'EUGT,  la compagnia cofondata nel 2007 da Volkswagen, Daimler e BMW (liquidata lo scorso anno) che nel 2014 avallò gli esperimenti stessi.

MONKEY GATE In merito allo scandalo, si susseguono nel frattempo le dichiarazioni delle autorità internazionali: rabbia e sconcerto, ma c'è anche chi difende quelle prassi. "Siamo scioccati come chiunque altro - afferma il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas - dalle notizie sull'utilizzo di cavie umane ed animali per i test auto. Ora spetta alle istituzioni nazionali affrontare la questione". A sua volta, il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas giudica "scioccante" quello che è stato riportato. "Chi ha dato mandato per test del genere deve aver completamente perso il senso della misura". 

VEDI ANCHE



NON AGGIUNGO ALTRO Per l'Acea, l'associazione dei costruttori europei, l'episodio dei test su cavie umane ed animali condotti da Volkswagen, Daimler e BMW  è "inaccettabile". Per bocca del suo presidente Carlos Tavares, l'Acea tuttavia non avrebbe ancora affrontato il tema ad un livello più profondo. "Non c'è altro da aggiungere alle dichiarazioni fatte finora in materia", sostiene Tavares.

BASTIAN CONTRARIO Chi si scaglia contro i test farebbe bene a informarsi: quelle ricerche erano rilevanti. Lo avrebbe affermato all'Handelsblatt Helmut Greim, 81 anni, presidente del comitato scientifico dell'EUGT. "Per qualsiasi scienziato - dice Greim -, leggere cosa sia stato scritto negli ultimi giorni a proposito dell'EUGT e dei test su scimmie e persone è assai singolare. I risultati della ricerca erano importanti e rilevanti, gli studi erano stati sottoposti alla commissione etica e approvati. Deplorevole che procedure del genere non si siano potute ripetere".


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 01/02/2018
Vedi anche
Logo MotorBox