Studio: più benefici da guida in pista che da esercizi in palestra
Studio

Lo dice la scienza: guida in pista meglio che andare in palestra


Avatar di Lorenzo Centenari , il 09/08/22

1 mese fa - Un trackday in compagnia di un'Abarth, per il buonumore, è un toccasana

Un trackday in compagnia di un'Abarth, per il buonumore, è un toccasana. E non è un modo di dire: la ricerca di un ateneo britannico

Balzellare su un tapis roulant per una mezz'oretta, o impugnare il bilanciere e darci dentro con i muscoli di petto e braccia. Oppure, una volta al semaforo, mettere la freccia a destra invece che a sinistra. E anziché quelle della palestra, seguire le indicazioni per l'autodromo. Il tuo spirito ringrazierà. Abarth e la britannica Loughborough University non hanno dubbi: la guida sportiva migliora l'umore più di una seduta di esercizio fisico tradizionale. E lo sostengono dati alla mano.

DUBITO ERGO SUM ''È ampiamente risaputo quanto l'attività fisica sia importante non solo per il benessere corporeo di una persona, bensì anche - afferma il dottor Dale Esliger, il docente di salute digitale alla Loughborough University che ha condotto l'esperimento - per il suo stato emotivo. Tuttavia, sappiamo molto meno di come la guida, in particolare su una pista, possa influire sul mood di un individuo''. Insieme ad Abarth, Esliger decide di scoprirlo.

METODO SCIENTIFICO Utilizzando una varietà di sensori, il team ha esaminato le espressioni facciali e la frequenza cardiaca di un pool di volontari, chiedendo loro anche di compilare un questionario di autovalutazione che misurasse il proprio stato d'animo sia dopo un'esperienza di guida su pista, sia al termine di una sessione in palestra. Risultato? ''I dati preliminari - spiega Esliger - indicano che, mentre sia l'attività in pista che quella in palestra restituiscono alti benefici emotivi, nel migliorare l'umore dei partecipanti il brivido della guida in circuito è senza dubbio il fattore più potente''. A suffragare questa tesi sono le statistiche.

VEDI ANCHE



TRACK VS GYM In media, lo studio ha rilevato che le persone erano il 59% più felici dopo aver guidato - un'Abarth - in circuito, rispetto a quando si allenavano in palestra. Confrontato in base al tipo di esercizio, rispetto alla guida su pista l'umore dei partecipanti era del 4% più basso dopo un allenamento con i pesi, del 20% inferiore in seguito a un allenamento misto aerobico-anaerobico, infine del 116% più basso dopo un allenamento cardio.

PASSIVO È interessante notare che i soggetti, per migliorare il proprio umore, non hanno nemmeno avuto bisogno di sedere al posto di guida. Anche solo occupare il sedile del passeggero accanto a un pilota professionista ha reso i partecipanti il ​​77% più felici, che non dopo un workout completo cardio-muscolare.

SOTTO PRESCRIZIONE “I nostri prodotti non sono solo progettati per emozionare i conducenti su strada, ma sono anche perfette auto da pista”, commenta orgoglioso Greg Taylor, ad dei marchi Fiat e Abarth per il Regno Unito. “Abbiamo sempre conosciuto, aneddoticamente, quali livelli di gioia le nostre auto trasmettono ad un driver e ai suoi passeggeri. Ma ora queste convinzioni sono suffragate anche da autorevoli dati scientifici”. Chissà che d'ora in avanti un sano trackday in compagnia di un'Abarth non venga pure prescritto dal tuo medico di base.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 09/08/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox