Logo MotorBox
Amarcord

Alfa Romeo Milano, ops… Junior, non sei l’unica. I modelli che hanno cambiato nome


Avatar di Alessandro Perelli , il 27/04/24

2 mesi fa - Il baby SUV Alfa non è l'unico a modificare il nome prima del debutto

Prima di Alfa Romeo Milano cambiano nome altre auto come Ferrari
Da Fiat a Porsche, da Ford a Ferrari e ancora Alfa Romeo, in passato ci sono stati numerosi cambi poco prima del lancio di un esemplare inedito. Ecco i più iconici

La questione Alfa Romeo Milano – Junior, ormai la conosciamo tutti. Solo pochi giorni dopo aver rivelato al mondo il suo nuovo baby SUV, nonché primo modello disponibile anche 100% elettrico, la Casa del Biscione ha dovuto fare dietrofront cambiando il nome in fretta e furia. Il personaggio politico di turno si è opposto con forza al fatto che il costruttore italiano chiamasse il nuovo arrivato come la metropoli lombarda quando la sua produzione avviene nello stabilimento di Tychy, in Polonia. Una mossa rapida, quella di Alfa Romeo, e senza dubbio costosa in termini economici e di immagine, ma che l'azienda italiana si è sentita di fare (aggiungiamo noi con grande coraggio e intraprendenza) per evitare polemiche e incomprensioni. Tuttavia, Alfa Romeo è ben lungi dall'essere l'unica casa automobilistica ad aver rinominato un'auto appena prima che i clienti abbiano potuto provarla, comprarla e godersela. Fra modelli iconici, sportivi e di grande produzione, tornano in mente diversi esempi di cambio di denominazione. Fra questi, oggi ci limitiamo a ricordarne cinque - in rigoroso ordine alfabetico – (più uno, insospettabile) tra i più conosciuti e alcuni che, forse, non avreste mai pensato.

Alfa Romeo Milano - Giulietta

Auto che hanno cambiato nome: l'Alfa Romeo Giulietta Auto che hanno cambiato nome: l'Alfa Romeo Giulietta

Credeteci, ma la faccenda Milano vs. Junior di pochi giorni fa si era già vista in passato. Infatti, questa non è la prima volta che l’Alfa ha dovuto abbandonare il nome Milano a favore di un altro. Infatti, nel 2009 tutto era pronto per lanciare il logo sulla sua nuova berlina compatta, ma i vertici della Fiat decisero che, probabilmente, non sarebbe stata una mossa ingegnosa chiamare l’auto in quel modo considerando che l'azienda stava chiudendo il suo centro stile lombardo ad Arese e avrebbe costruito l'auto – poi ribattezzata Giulietta – a Torino.

Aston Martin Vantage GT3 – GT12

Auto che hanno cambiato nome: l'Aston Martin Vantage GT12 Auto che hanno cambiato nome: l'Aston Martin Vantage GT12

Quando Aston Martin nel 2015 ha presentato la sua nuova auto derivata dal modello da competizione, ma omologata stradale, Vantage GT3 in edizione limitata, Porsche ha levato gli scudi, sostenendo di avere usato quel nome fin dal 1999 e di averlo registrato come marchio nel 2011, nonostante “GT3” si riferisse a una categoria di competizioni e teoricamente appartenente alla FIA. In ogni caso, a Gaydon decisero per un cambio in corsa e si passò a Vantage GT12, con una forte ispirazione al suo muscoloso motore V12 da 600 CV.

Fiat Gingo – Panda

Auto che hanno cambiato nome: la Fiat Gingo diventa Fiat Panda Auto che hanno cambiato nome: la Fiat Gingo diventa Fiat Panda

Ecco un esempio in cui Fiat fa debuttare prima un modello salvo poi fare un passo indietro. La sua nuova citycar, di dimensioni inferiori alla Punto, nel 2003 era la macchina giusta per fare grandi numeri. Dal design squadrato, era pratica e conveniente, si adattava perfettamente al nome Panda, che stava per essere abbandonato dopo che il modello originale era andato in pensione quello stesso anno. Eppure, la Casa di Torino lanciò la nuova vettura come Gingo, vi ricordate? Lo fece prima di decidere che somigliava troppo al nome Twingo della rivale Renault, e perciò di tornare a quello originale, che dopotutto ebbe un impatto eccezionale sul pubblico affezionato a quella pratica utilitaria.

VEDI ANCHE



Ford Escort – Focus

Auto che hanno cambiato nome: la Ford Focus Auto che hanno cambiato nome: la Ford Focus

Togliere di mezzo un’icona che esiste da trent’anni è una mossa coraggiosa, ai limiti dell’azzardo, motivo per cui fino all'ultimo minuto prima del Motor Show di Ginevra del 1998, leggenda vuole che Ford avrebbe pensato con grande convinzione di mantenere il nome Escort anche per l'auto che avrebbe debuttato in occasione della kermesse elvetica. Pensate che voci di corridoio mai confermate suggeriscono che la Casa dell’Ovale Blu fosse arrivata al punto di realizzare loghi e materiale promozionale per un nuovo modello chiamato ancora Escort. Ma un'auto così innovativa, elegante e piacevole da guidare come quella che stava per essere lanciata meritava un nuovo nome, e fu così che Ford decise di far sfilare sul tappeto rosso la nuova Focus.

Porsche 901 – 911

Auto che hanno cambiato nome: la Porsche 901 diventa 911 Auto che hanno cambiato nome: la Porsche 901 diventa 911

Qua entriamo nella nicchia di automobili che hanno fatto la storia di un costruttore, ma anche in questo caso l’arrivo fu perseguitato dalla questione del nome scelto. È sufficiente che mastichiate un po’ di automobilismo e di una casa come Porsche per ricordare questo aneddoto, che tuttavia non conoscono tutti. Quando Porsche svelò al mondo il modello che avrebbe sostituito la 356 durante il Motor Show di Francoforte del 1963, si scoprì che il nome completo messo in bella vista sul retro era ''901''. Purtroppo per i vertici di Zuffenhausen questa scelta non piacque per niente a Peugeot, che già vendeva automobili utilizzando una numerazione con tre cifre e con uno ''0'' al centro. A questo punto, Porsche dovette trovare una soluzione di ripiego, ma che rappresenta l’esordio di una delle automobili sportive più iconiche di sempre, la 911. Tuttavia, dovete sapere che dalla catena di montaggio uscirono 82 esemplari con il nome 901 per motivi di sviluppo e marketing, alcune delle quali sopravvivono ancora oggi, gelosamente custodite da fortunati collezionisti o in qualche museo.

Ferrari 365 GTB/4 – Daytona

Auto che hanno cambiato nome: la Ferrari Daytona Auto che hanno cambiato nome: la Ferrari Daytona

Chiudiamo la nostra carrellata sulle auto che hanno modificato il nome con un modello “bonus”. Ebbene sì, anche la mitica Ferrari ha cambiato nomenclatura a un suo esemplare, ma in questo caso il motivo è da ricercare dentro il libro che riporta tutte le sue vittorie nel motorsport. Infatti, è un po’ strano vedere la Daytona in questa sintetica lista, poiché l’auto non ha cambiato affatto nome, almeno non ufficialmente. A oggi, la Casa di Maranello si riferisce ancora alla sua sportiva come 365 GTB/4, il nome che diede al modello che sostituì la 275 GTB/4 al momento del lancio nell'autunno del 1968. Ma nel 1967 la Ferrari mise a referto una straordinaria tripletta alla 24 Ore di Daytona, che è rimasta nella memoria degli appassionati e nella storia del Cavallino Rampante e in qualche modo il nome di quella gara in Florida divenne quello ufficioso della bellissima coupé italiana, tanto da essere ricordata fino a oggi in quel modo. La Ferrari stessa ha utilizzato il nome Daytona negli ultimi tempi e anche la SP3, basata sulla hypercar LaFerrari, si ispira alla vittoria del 1967 e non al modello stradale. Adesso tocca a voi. Ricordate altre auto che hanno cambiato il nome in corso d'opera? Fatecelo sapere!


Pubblicato da Alessandro Perelli, 27/04/2024
Tags
Gallery
Listino Alfa Romeo Junior
Allestimento CV / Kw Prezzo
Junior Ibrida Speciale 136 / 100 29.900 €
Junior Elettrica Veloce - / - 39.500 €
Junior Elettrica Speciale - / - 39.500 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Alfa Romeo Junior visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Alfa Romeo Junior
Vedi anche