Autore:
Marco Rocca
Pubblicato il 08/01/2020 ore 18:55

TUTTI NUOVI Sullo scaffale dei Suv compatti premium sgomita ormai una fitta schiera di candidati. L'elenco si aggiorna di mese in mese, tuttavia lo zoccolo duro nelle vendite è circoscritto a tre mostri sacri dall’accento tedesco: Mercedes GLA, Audi Q3 e BMW X1. Nel 2019 tutti e tre i modelli si sono rinnovati, con la Mercedes ultima ad arrivare in ordine cronologico. La nuova generazione rilancia la GLA nella corsa alla migliore del segmento. In attesa della prova su strada, mettiamole insieme in questo confronto sulla carta. 

LE MISURE La prima cosa che salta all’occhio sono le nuove proporzioni della GLA. L’altezza è cresciuta di ben 10 cm (161 cm) e la larghezza aumentata di 3 cm. La lunghezza, invece, è rimasta pressoché invariata 441 cm (solo 1,5 cm in meno). Ora la GLA 2020 è un crossover ben più autoritario e soprattutto più simile alle proporzioni degli altri due. 
L’Audi Q3 è più lunga di 7 centimetri rispetto alla GLA: 448 cm. 162 sono i centimetri in altezza, per 186 cm di larghezza. Anche la SUV compatta dei Quattro Anelli porta al debutto una generazione tutta nuova con un appeal ben più cattivo rispetto al passato, tanto che nel frontale ricorda la Q8. 
Per la BMW X1 si parla, invece, di restyling di metà carriera, presentato in occasione del Salone di Francoforte 2019. Nuovi fascioni, fari rivisti e calandra a doppio rene ancora grande, in pieno stile BMW. Con una lunghezza di 445 cm, per una larghezza di 182 cm e un’altezza di 160 cm si pone nel mezzo, per qualche centimetro, tra la più grande Audi e la più compatta Mercedes. 

VITA A BORDO L'analisi si sposta in abitacolo. Tre prodotti premium nella qualità e negli assemblaggi dei materiali ma che interpretano in modi diversi l’arredamento. Mercedes GLA vira in direzione MBUX come era lecito aspettarsi. Due grossi schermi fino a 10,25 pollici ad alta risoluzione con l’assistente vocale che risponde al comando “Hey Mercedes”. Diverse le possibilità di finiture ma il piano black, con i suoi pro e i suoi contro, va per la maggiore.
La coppia di schermi c’è anche sulla Q3 ma con una disposizione più classica. Virtual Cockpit da 12,3 pollici davanti al guidatore e grande schermo per il sistema infotainment con comandi touch. Pochi i tasti fisici, circoscritti quasi del tutto alla climatizzazione, come per la Mercedes. 
Più classica la disposizione BMW. C’è qualche tasto in più sulla plancia rispetto alle rivali per i comandi di clima e radio. La strumentazione digitale non si può avere nemmeno come optional. Il grande schermo al centro della plancia si comanda con il classico rotellone

IL BAGAGLIAIO E con la capacità di carico come siamo messi? In questo caso è la bavarese a primeggiare senza diritto di replica per le concorrenti; 505 litri in configurazione 5 posti, 693 litri portando in avanti la panca, fino a 1.550 litri sono un risultato di tutto rispetto per un'auto compatta. Davvero niente male!
L’Audi Q3 segna un dignitoso 460 litri in configurazione 5 posti, 530 litri facendo scorrere la panca, fino a 1.525 litri reclinando gli schienali posteriori. 
E la Mercedes? Si deve accodare con 435 litri in configurazione standard. Al momento, però, non si conoscono i dati a sedili reclinati, la panca scorrevole non è prevista, peccato, occasione persa.   

TECNOLOGIA E SICUREZZA Il confronto si riallinea se prendiamo in considerazione gadget tecnologici o dispositivi di sicurezza. Tutti e tre i modelli hanno la predisposizione Android Auto e Apple CarPlay, ricarica dello smarphone a induzione, fari a Led e tutti i più moderni dispositivi di sicurezza. Simpatica la chicca Mercedes con la funzione autolavaggio ripresa dalla GLS e al debutto nel segmento, che chiude specchietti, tetto e vetri e disattiva il sensore pioggia, attivando allo stesso tempo il ricircolo e la telecamera frontale per potersi orientare in un classico autolavaggio automatizzato.

NON SOLO ANTERIORE Il cambio automatico e la trazione integrale si possono avere per tutte: si chiama 4Matic per la Mercedes, quattro per Audi e Xdrive per BMW. Per tutte anche la possibilità di settare diversi parametri di guida, per una guida più ''eco'' a una più sportiva a seconda delle esigenze. 

MOTORI E PREZZI Le offerte spaziano tra diesel e benzina. Per la X1, alimentata a verde, ci sono il 1.5 da 140 cv della 18i o il 2.0 da 192 cv della 20i. Lato diesel si parte dal 1.5 da 116 cavalli, passando per il 2.0 da 150 o 190 cv, fino al più potente da 231 cavalli della 25d. La bavarese, a breve, aggiungerà anche l’alimentazione Plug-in Hybrid (X1 xDrive25e) che permette 110 km in modalità elettrica. 
Lato benzina l’Audi Q3 attacca con un 1.5 della 35 TFSI da 150 cv, il 40 TFSI da 190 cv e il 45 TFSI da 230 cavalli. Fronte diesel Audi offre un 2.0 litri declinato nelle potenze di 150 e 190 cavalli. 
Quanto alla nuova Mercedes GLA, la gamma motori non è stata ancora ufficializzata ma è facile prevedere un travaso motoristico da Classe A. Per questo l’offerta sarà quanto mai ampia. Benzina da 109 a 306 cavalli della 35 AMG, diesel da 95 cavalli della 116 d, a 190 cavalli della 220 d. 
Parliamo ora di prezzi. Il listino Mercedes GLA non è stato ancora comunicato ma per avere un’idea di massima si può dare un occhio all’Audi Q3 che attacca a 35.000 euro o alla BMW X1 che parte da 33.000 Euro

 


TAGS: audi q3 2019 bmw x1 2019 facelift mercedes gla 2020