Autore:
Marco Congiu
CHE SUCCEDE? Il Giudice di Pace di Vibo Valentia ha stabilito che - con la sentenza del 22 marzo 2017 - anche se il danno riportato dall'auto a seguito di un sinistro superi l'ammontare del valore di mercato, la riparazione dovrà comunque essere integrale. 
 
I FATTI A smuovere le acque è stato un incidente in cui un automobilista, dopo aver sbandato a seguito di una buca molto profonda, ha impattato contro il guard rail, andando a rovinare l'auto e procurando un danno constatato dalla perizia in 2.696,77 euro che rendeva la riparazione antieconomica in quanto superiore al valore di mercato del veicolo stesso. Qui è intervenuto il Giudice di Pace, che ha stabilito il diritto al risarcimento integrale del danno, giustificato dall'infungibilità del bene danneggiato.
 
COSA CAMBIA? In sostanza, il danneggiato da un incidente ha pienamente diritto a vedere il proprio veicolo nuovamente funzionante e perfettamente riparato, e questo nonostante il valore di mercato sia inferiore al costo totale delle riparazioni necessarie. 

TAGS: assicurazioni incidenti incidenti stradali