Autore:
Lorenzo Centenari

AIUTI PUBBLICI? NI Incentivi sì, incentivi no. Dopo che il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Del Rio aveva poco tempo fa smentito l'ipotesi di eventuali aiuti governativi al settore auto, almeno nel breve termine, ora le quotazioni di un possibile piano ad hoc riprendono a salire. Dal Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti arriva infatti una parziale apertura

INQUINARE MENO, GUIDARE MENO Al momento, ancora nulla di concreto. In legge di Bilancio non c'è traccia di incentivi alla sostituzione della propria vecchia auto, in favore di un modello nuovo. Tuttavia Galletti non esclude misure a sostegno del rinnovo del parco circolante: "I nostri automezzi sono in maggioranza vecchi, è necessario stimolare il mercato e accelerare l'acquisto di veicoli nuovi. Allo stesso tempo - precisa il Ministro - dovremmo usare meno l'auto, ecco perché sin qui abbiamo puntato soprattutto sul trasporto pubblico locale". Galletti non entra nel merito, trascurando quindi di specificare se eventuali incentivi economici interesseranno il mercato "tout court" oppure - come è assai più probabile - solamente i modelli a basso impatto ambientale. Il segmento dell'auto a emissioni zero, in Italia langue: da oltre un anno il pubblico aspetta le misure della svolta elettrica. Ancora niente, ma chissà che qualcosa ora non bolla in pentola.


TAGS: incentivi ministero dell'ambiente rottamazione acquisto auto parco circolante legge di bilancio 2018