Autore:
Marco Rocca

GRANDE ATTESA Freschi freschi di giornata sono arrivati i risultati del crash test più atteso dell’anno: quello della Alfa Romeo Giulia. Siete curiosi di sapere se avrà ottenuto o meno le famigerate 5 Stelle EuroNCAP? Calma, poiché prima di svelarvi i risultati è importante sottolineare che la berlina italiana era in compagnia di due SUV: la Seat Ateca e la Volkswagen Tiguan 2016 (costruite entrambe sulla stessa piattaforma modulare MQB). Vediamo come è andata.

CHE PUNTEGGI Iniziamo con il test dell’impatto frontale che, per chi non sapesse, si svolge a 50 km/h contro una barriera rigida. Molto bene l’italiana con un rating del 98% nella protezione adulti, dell'81% in quella dei bambini, del 69% nell’impatto con il pedone e del 60% alla voce dotazione di sicurezza, che tiene conto degli equipaggiamenti di serie della vettura. Non male anche la Suv tedesca Tiguan che si è messa in saccoccia rispettivamente il 96% per gli adulti, l'84% per i bambini, il 72% per i pedoni e il 68% sul fronte dispositivi di sicurezza. Infine la Seat Ateca che ha guadagnato nell'ordine: il 93%, l'84%, il 71% e il 60%.

UN PO' DI SANO ORGOGLIO A un'analisi più attenta dei dati si scopre anche un'altra bella notizia. Con punteggio del 98% per la protezione degli adulti, la Giulia ha stracciato il record detenuto dalla suvvona Volvo XC90 fatto registare l'anno scorso. In particolare sull'italiana è risultata elevatissima la protezione offerta al passeggero anteriore, solitamente il più esposto in caso di urti frontali. Brava Alfa! 

MEGLIO SE DI SERIE I risultati non sono stati niente male anche per le altre due esaminande tenendo presente che, dall'anno scorso, i criteri di valutazione sono diventati ancora più severi. Ecco perchè uno dei requisiti determinanti per un punteggio stellato a dovere è la dotazione di sicurezza di serie. Mi riferisco al radar anticollisione che riconosce il pedone o al sistema di mantenimento della corsia, solo per citarne alcuni. Come se non bastasse le Case possono chiedere un ulteriore punteggio sulla base dei dispositivi disponibili in opzione. Volete farvi un'idea più precisa di quanto detto sin'ora? Date un occhio alla gallery. 


TAGS: crash test alfa romeo giulia seat ateca euroncap 2016 vw tiguan 2016