Autore:
Matteo Gallucci

I CV NON BASTANO MAI Per molti appassionati gli “equini sotto al cofano” non bastano mai soprattutto quando si sceglie un’automobile dal marchio e nome storico, proprio come l’Alfa Romeo Giulietta. Aspettando di scoprire come sarà la nuova generazione di Giulietta, vi segnaliamo i 5 preparatori che hanno elaborato, in maniera efficace, la hatchback della Casa del Biscione. È bene sapere che alterare molti parametri, che andranno ad incidere su emissioni e consumi, per avere un'auto più prestazionale è quasi sempre una pratica illegale perché difficilmente omologabile tramite la Motorizzazione Civile. In caso di controllo delle Forze dell'Ordine saremo soggetti a contravvenzioni e riomologazione obbligatoria dell'auto e, in caso di sinistro causato da una vettura preparata, le assicurazioni possono esercitare il diritto di rivalsa lasciando al cliente tutte le spese di risarcimento danni.

ROMEO FERRARIS Quando si parla di Alfa Romeo il preparatore Romeo Ferraris è una garanzia. La Giulietta da competizione che corre nel campionato TCR Italy è stata sviluppata proprio dal famoso specialista lombardo. Senza arrivare all’eccesso di modifiche che servono per trasformare una vettura stradale in una vera e propria auto da corsa, progettata per competere e vincere le gare, Romeo Ferraris fornisce per tutta la gamma Alfa Romeo Giulietta il servizio di riprogrammazione della centralina. Alcuni esempi? La potenza cresce di + 25 CV e +43 Nm di coppia per il 1.4 turbo benzina portando lo 0-100 km/h in 8,8 secondi (9,4 stock) e la velocità massima a 203 km/h contro i 195 orari di serie. Il top di gamma 1.7 Tbi subisce un incremento di potenza pari a +29 CV e +55 Nm, con lo 0-100 km/h che dopo l'intervento viene coperto in 6,3 secondi (contro i 6,8) e la velocità massima raggiunge i 249 km/h (242 km/h precedentemente). Spazio alle modifiche anche per i turbo diesel e gpl con prezzi da 500 euro a 550 euro IVA esclusa.

NOVITEC Il programma della Novitec non riguarda solo la meccanica dell’auto ma comprende anche un kit estetico. Il preparatore tedesco, affezionato alle auto italiane, dedica un bodykit con nuovi paraurti, quattro terminali di scarico integrati nel diffusore posteriore e cerchi in lega da 18 a 20 pollici. Dal lato meccanico l’incremento di potenza per il 1.4 turbo benzina è di 21 CV, il 1.4 Multiair guadagna 25 cv mentre il 1750 QV passa da 235 cv a 261 con la velocità massima raggiungibile migliorata a 251 km/h. Anche chi ha pescato nella gamma diesel può godere delle stesse elaborazioni con il 1.6 JTDm che raggiunge i 121 cv (da 105), il 2 litri arriva a 160 cv (da 140) o 195 cv (da 170). Anche l’assetto viene modificato in favore di una maggiore dinamica sportiva con l’opzione di ribassamento fissa di 35 mm, adottando molle più rigide, o con scegliendo un coilover da track day completamente regolabile.

BIESSE RACING La cuneese Biesse Racing ha rilasciato un aggiornamento delle mappature per le versioni di Alfa Romeo Giulietta modello 2016 dotate di elettronica BOSCH EDC17C69. Di fatto si tratta di una taratura stage2 che può essere apportata senza effettuare modifiche meccaniche all’auto. Il 2.0 litri turbo diesel padda da 144 cv a 186 con un incremento di coppia davvero notevole pari a 476 Nm. Prezzo indicativo? Da 450 a 550 euro (senza o con prova su banco). Vera chicca proposta da Biesse Racing è la Giulietta QV da 320 cv e 440 Nm di coppia. Un vero e proprio mostro pensando alla potenza dell’auto stock di 235 cv. Per ottenere questo risultato le modifiche prevedono la turbina GTX28 come componente principale, scarico completo, camme modificate per una maggiore alzata delle valvole, aspirazione racing e mappatura finale della centralina con un particolare sviluppo della ECU al fine di rendere affidabile l’auto. 

9000 GIRI La milanese 9000 Giri ha messo le mani sia sulle motorizzazioni diesel sia su quelle a benzina.  Ecco alcuni esempi: 1.6 Jtdm da 105 cv segna +22 cv e + 48 Nm al banco. Il 2 litri Jtdm da 150 cv guadagna +27 cv e + 48 Nm e sempre il 2 litri Jtdm da 175 cv segna +30 cv e + 53 Nm. Lato benzina l’entry level 1.4 turbo da 120 cv guadagna +28 cv e + 50 Nm mentre il 1.4 Turbo Multiair da 170 cv sale a +30 cv e + 54Nm. Il top di gamma 1750 QV da 235 cv cresce di potenza a +32 cv e +60 Nm di coppia.

BR-PERFORMANCE Lasciamo ancora l’Italia e andiamo a far visita al preparatore belga BR-Performance che offre una panoramica completa per tutta la gamma attualmente a listino di Alfa Romeo Giulietta. Si parte con i benzina dove il 1.4 T-Jet da 120 cv guadagna +35 cv e + 79 Nm, il 1.4 Multiair da 150 cresce di +35 cv e + 40 Nm, la variante da 170 cv con il medesimo motore sale di +15 cv e +40Nm e la Giulietta Quadrifoglio con il 1750 TBi da 235 cv cresce di +20 cv e + 60 Nm di coppia. Chi ama fare rifornimento di gasolio al distributore ma necessita di un incremento di potenza rimarrà piacevolmente sorpreso anche affidandosi alla BR-Performance. Il 1.6 litri Jtdm da 120 cv segna un +20 cv e + 60 Nm, il 2.0 litri da 150 cv sale di +30 cv e + 60 Nm, il 2 litri da 170 cv, invece, performa addirittura meglio con +35 cv e +75 Nm.

BONUS: AUTO AVIO E se le preparazioni non vi bastassero l’azienda Auto Avio, storico marchio Fondato da Enzo Ferrari, ha radicalmente modificato sia esteticamente che meccanicamente la versione più potente in gamma, Quadrifoglio Verde, dotata del 1750 Tbi da 235 cv portadola a 270 cv e 385 Nm di coppia. L’assetto regolabile è della KW e il prezzo di lancio fissato a 40.000 euro


TAGS: alfa romeo alfa romeo giulietta giulietta alfa romeo giulietta tuning