Ecobonus ed ecotassa 2019, viceministro Galli: misura da migliorare
Ecoincentivi 2019

Viceministro Galli: "Bonus-malus affrettato". Incentivi a rischio?


Avatar di Lorenzo Centenari , il 18/03/19

2 anni fa - "Necessario proseguire gli sforzi per svecchiare il parco circolante"

"Formula ecoincentivi da migliorare, necessario proseguire gli sforzi per abbattere le emissioni. Svecchiando il parco circolante"

CONTRADDIZIONI Il primo a "confessarsi" è Danilo Toninelli, titolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: "Guido una Golf a GPL del 2007, per mia moglie ho acquistato una Jeep Compass. Quale motorizzazione? Diesel!“. Il giorno seguente, ecco le dichiarazioni del viceministro allo Sviluppo Economico Dario Galli: "Così com'è, il decreto bonus-malus andrebbe migliorato". Non c'è che dire, su una questione il Governo è compatto: le misure promosse a beneficio delle auto elettriche sono sbagliate. Possibile, a questo punto, che l'ecobonus venga revocato? O che in qualche modo, a cambiare siano i suoi parametri?

BONUS? MALUS! Alla gaffe di Toninelli segue dunque il "mea culpa" del collega che fa capo al Mise. Intervenuto ad un incontro promosso da Forum Automotive, movimento di opinione fondato dal giornalista Pierluigi Bonora, Galli ha ammesso come "Il bonus-malus sia stato un provvedimento forse un po’ affrettato, ma deliberato con l’intento di promuovere la riduzione della CO2. Interverremo per migliorarlo".

VEDI ANCHE



ELETTRICO ACERBO Dalle parole del viceministro trapela la consapevolezza dei limiti che ancora l'auto elettrica sconta nei confronti dei combustibili tradizionali. "In futuro - afferma Galli - l’elettrico conquisterà la propria quota di mercato, tuttavia il settore ha ancora molta strada da fare, specialmente sotto il profilo dell'autonomia di percorrenza. Nel frattempo, per ridurre le emissioni del nostro parco circolante è necessario puntare anche su altre alimentazioni".

SPINGERE L'USATO Il vice di Di Maio riconosce infine i meriti dei Costruttori stessi in materia di riduzione dell'inquinamento. Proponendo, ad integrazione delle misure in essere, un sostegno al mercato dell'usato. "Il problema delle emissioni nocive è stato almeno parzialmente già risolto dai miglioramenti compiuti in questi anni dall’industria automobilistica. Per contenere la CO2 - spiega - dobbiamo infatti puntare su auto che consumano meno combustibile: urgente togliere dal mercato i modelli più inquinanti e individuare misure per sostenere il ricambio del parco circolante. Anche attraverso provvedimenti a favore della vendita di usato di ultima generazione”.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 18/03/2019
Vedi anche
Logo MotorBox