Autore:
Paolo Sardi

NON C'E' TRUCCO La prima impressione che si ha guardando le foto della Dodge Challenger SRT Hellcat preparata da SR Autogroup è che la macchina sia premuta a terra dalla mano di un gigante invisibile. Questa impressione non dipende invece da alcuna forza occulta. Il merito va ai ragazzi dell'atelier di Vancouver e ai pezzi speciali da loro scelti per customizzare questo esemplare della muscle car più esagerata del momento.

RASOTERRA Se la Dodge Challenger SRT Hellcat SR Autogroup sembra pronta per iscriversi a un eventuale Mr Olympia dell'automobile è per merito in primis del body kit firmato Liberty Walk, dal cui catalogo sono stati prelevati i parafanghi più larghi. Sotto questi ultimi sono stati poi piazzati cerchi fugiati, scomponibili e dorati PUR LG01 con diametro da 20 pollici e canale da 11 all'anteriore e da 12 al posteriore. A completare il quadro ci sono infine sospensioni pneumatiche Airrex, cje permettono al pilota di regolare l'altezza da terra della Challenger.