Auto a guida autonoma, l'obiettivo di Toyota: in vendita nel 2020
Mobilità del futuro

"Auto a guida autonoma entro un anno". La scommessa di Toyota


Avatar di Lorenzo Centenari , il 11/02/19

2 anni fa - "Sarà il più potente supercomputer su ruote mai visto". Il progetto

"Sarà il più potente supercomputer su ruote mai visto". Il progetto di un'auto che guidi completamente da sola almeno in autostrada

MISSION: IMPOSSIBILE Ogni promessa è debito, e non faremo sconti. Anno Domini 2020, segniamoci questa data. È la scadenza individuata da Toyota entro la quale progettare, costruire e vendere la propria prima auto a guida autonoma, e per guida autonoma stavolta si intende guida autonoma. Da oggi a un anno, il primo veicolo in grado di marciare completamente da solo, almeno in un contesto autostradale. A Tokyo chiamano la tecnologia di cui si servirà il proprio fiore all'occhiello "Highway Teammate". Per un'esperienza, a quanto pare, mai sperimentata prima d'ora dai comuni mortali.

AERO-TOYOTA Presente i cacciabombardieri di ultima generazione? I cosiddetti aerei "stealth" in dotazione all'aviazione Usa, il favoloso B-2 Spirit come l'ancor più moderno F-35 Lightning, volano solo grazie all'ausilio di supercomputer dalla potenza di calcolo sconosciuta alla mente umana. Ecco, citando il Ceo di TRI-AD (o Toyota Research Institute Advanced Development) James Kuffner, l'auto a guida autonoma Toyota sarà "il più avanzato e intelligente supercomputer a quattro ruote mai prodotto". Lo sviluppo di prototipi è già allo stadio avanzato, la sfida è ora quella di convertirli in prodotti di serie.

VEDI ANCHE



THE CAR ON THE MOON Kuffner paragona la mission che attende Toyota e il proprio team di super-ingegneri a "una moderna corsa alla Luna". Con la differenza che John Kennedy, ai geni aerospaziali della Nasa, concesse alcuni anni. Stavolta il tempo a disposizione è scarso: chissà se nel 2020 dal Giappone arriverà davvero un'auto a guida autonoma nel senso più autentico del termine. Se è vero che la tecnologia compie passi da gigante, altri aspetti come sostenibilità economica e omologazione sono tutt'altro che risolti. Se ne riparla tra un anno: se il progetto slitterà, in realtà saremo indulgenti.

LABORATORIO LEXUS Cavia del progetto guida autonoma Toyota sembra essere il modello Lexus LS: più di un esemplare del prototipo è già in fase avanzata di collaudo, la consegna è ora quella di mettere a punto il sofisticato sistema di sensori radar, lidar e di telecamere. La scelta di armare di tecnologie self-driving una Lexus è studiata: la natura premium della marca stessa autorizza a formulare prezzi elevati, senza per questo risultare del tutto fuori mercato. Affinché la guida autonoma sia accessibile anche al pubblico di massa, i costi dovranno dimezzarsi. E  i tempi, allungarsi. Però che storia affascinante.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 11/02/2019
Vedi anche
Logo MotorBox