Pubblicato il 11/03/2020 ore 19:40

IL TRAGUARDO RAGGIUNTO Uno che costruisce un milione di auto in 12 anni è ancora un principiante? A sentir parlare alcuni illustri esperti di lungo corso del mondo automotive la considerazione nei confronti di Tesla sembra ancora quella, ma dopo che il Marchio di auto elettriche di Elon Musk ha raggiunto l'invidiabile traguardo di cui sopra, beh, forse è arrivato il momomento di cambiare atteggiamento.

UN MARCHIO CONTROVERSO Vero, Tesla è passata attraverso momenti difficili, tante polemiche, le aspre critiche di Bob Lutz – Grande Vecchio dell'industria di Detroit – e tuttora suscita perplessità e giudizi controversi: in particolare quando qualche cliente troppo fiducioso nelle capacità di Autopilot è vittima di un incidente.

IL MILIONESIMO ESEMPLARE Ma la scommessa di una mobilità diversa ha attirato capitali immensi, fino a far diventare Tesla la casa automobilistica più ricca degli USA. E tagliato il traguardo del milionesimo veicolo (che tra parentesi è un SUV Model Y, come vedete dalla foto sotto), sembra ben lontana da arrestare la sua corsa.

La Tesla numero 1.000.000 è questa Model Y rossa

CAMBIO DI PASSO Dalle Roadster lanciate nel 2008 e dai colli di bottiglia che rallentavano la produzione delle Model 3, le Tesla per tutti, la Casa americana ha tratto insegnamento. Proprio la Model Y, attesa per l'estate 2020, ha iniziato le consegne già a marzo: con tangibile anticipo sulle previsioni. E la rete di stazioni Supercharger, parte della strategia per l'elettrificazione globale, è in fase diulteriore ampliamento.

ELON COME BILL Poco importa se qualche scivolone ancora le capita. Il vetro blindato del Cybertruck, andato in frantumi alla presentazione in diretta mondiale per mano dello stesso Elon Musk non è certo il primo episodio del genere. Chi ricorda il crash di Windows 98 al lancio con Bill Gates?


TAGS: tesla tesla model y tesla 1000000