Pubblicato il 28/06/20

A TRUE STORY Peugeot e-208, Opel Corsa-e, di nuovo Peugeot (il SUV e-2008), ancora Opel (nuova Mokka). Oggi PSA nel full electric è tra i leader internazionali, ma il successo affonda le radici nel passato. L’avventura del marchio Peugeot nel mondo dell’elettrico inizia nel 1941, quando in pieno Secondo Conflitto mondiale la Casa del Leone mette in produzione la VLV, acronimo di Voiture Légère de Ville, ovvero automobile leggera da città. Ne vengono prodotte 377 unità: piccola, compatta e silenziosa la microcar di Sochaux permette ai parigini di far fronte a un momento storico drammatico, in cui la benzina è contingentata a causa delle necessità belliche. Finita la guerra, la voglia di lasciarsi tutto alle spalle e la disponibilità di carburante a buon mercato sanciscono il tramonto (temporaneo) della propulsione a batterie.

RISCOPERTA Bisogna attendere dunque la fine degli anni sessanta e la Crisi energetica affinché Peugeot riapra nuovamente il suo centro studi per lo sviluppo dei sistemi di propulsione elettrici. Il primo risvolto commerciale di questo rinnovato interesse è Peugeot 205 Électrique, presentata ufficialmente nel giugno 1984. L’auto, creata in collaborazione con SAFT, è equipaggiata con un pacco batterie nickel ferro, inserito all’interno del vano motore. Con gli accumulatori carichi la 205 Électrique percorre, con una velocità media di 70 km/h, fino a 140 km. Tutto ciò è reso possibile da un innovativo sistema di recupero dell’energia in frenata, oggi di serie su tutte le EV, ma per quel tempo davvero rivoluzionario. Nel 1992 la 205 Électrique è la regina indiscussa dell’undicesimo Simposio Internazionale sulle vetture elettriche di Firenze, la sua tecnologia all’avanguardia apre la strada a Peugeot 106 Électrique.

Peugeot 205 full-electric

IL PRESENTE Con il passare del tempo, il tema dell’elettrificazione ha assunto un’importanza sempre più rilevante per Peugeot. Ultimo step di questo percorso iniziato nel 1941 è dunque nuova Peugeot 208, proposta per la prima volta anche con motorizzazione 100% elettrica. L’utilitaria a batterie del Leone è spinta da un motore da 136 CV di potenza, che le permette di scattare da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi. Grazie al pacco batterie da 50 kWh Peugeot e-208 dispone di un’autonomia di circa 340 km (WLTP). Complice un design dinamico e grintoso, l’ultima nata di Sochaux si è aggiudicata, lo scorso marzo, l’ambito premio di Car of the Year 2020. Chissà il futuro...


TAGS: peugeot nuova peugeot 208 peugeot e-208 Elettriche Peugeot