Bugatti e Alfa Romeo, ecco quale record 2020 hanno in comune
Auto storiche

Bugatti e Alfa Romeo: in comune, il record che non ti aspetti


Avatar di Lorenzo Centenari , il 25/01/21

10 mesi fa - Un lusinghiero primato accosta nel 2020 il Biscione al marchio francese

Un lusinghiero primato accosta nel 2020 il Biscione al marchio francese. Un primato espresso in cifre da capogiro... Curiosi?

BELLEZZE DIVERSE Origini italiane per entrambe, così come entrambe hanno alternato, nella propria cavalcata secolare, tempi d'oro ad anni bui. Ma non è questo che avvicina i marchi Alfa Romeo e Bugatti, non almeno nel 2020, stagione di grave crisi finanziaria per il ceto medio, ma non per i ricchi. Che sono rimasti ricchi, e hanno continuato a comprare auto per ricchi. Non sorprende certo che tra le 10 auto più costose battute all'asta l'anno scorso, la parte del leone la reciti proprio Bugatti. La notizia è invece che in top ten, subito dietro, spunti lo scudetto Alfa Romeo, seguito dalla sigla B.A.T. (ricorda niente?). Prima di Lamborghini, prima anche di Ferrari.

Bugatti Type 59 Sport (1934) Bugatti Type 59 Sport (1934)

VEDI ANCHE



STRAPOTERE BUGATTI A mettere in ordine le dieci automobili acquistate nel 2020 al prezzo più alto in assoluto, con tanto di descrizione dettagliata sia della vettura, sia dell'asta relativa, è il sito web di Hagerty Group. La parte alta della classifica è un monopolio Bugatti, in particolare di esemplari d'anteguerra, padroni delle prime cinque posizioni. Dalla Bugatti Type 59 Sport del 1934, battuta alla modica cifra di 12.666.600 dollari (la più cara di tutte), alla Type 55 Super Sport by Figoni del 1931 (5.051.054 dollari), passando per Bugatti 57S Atalante del 1937 (10.433.965 dollari), Type 55 Super Sport del 1932 (7.100.000 dollari) e Bugatti Type 35C del 1928 (5.224.483 dollari). Stiamo parlando di auto storiche nel vero significato del termine, perché sono auto che hanno fatto la storia. La Type 35C del 1928, ad esempio, è stata iscritta alla Targa Florio e porta ancora lo strato di vernice con cui è uscita dal negozio. La follemente costosa Type 59 del 1934 è stata guidata anche da Re Leopoldo III del Belgio, uno dei cinque proprietari dell'auto dopo che Bugatti si ritirò dalle competizioni.

Alfa Romeo B.A.T. 5-7-9 (1953-1955) Alfa Romeo B.A.T. 5-7-9 (1953-1955)

CONCEPT MILIONARIE Auto leggedarie che di riflesso assegnano un blasone immenso anche ad Alfa Romeo e ai tre esemplari all'asta della serie B.A.T. (Berlinetta Aerodinamica Tecnica), tre prototipi disegnati tra il 1953 e il 1955 da Segio Scaglione, allora dipendente della carrozzeria Bertone, sull'autotelaio dell'Alfa Romeo 1900. Sia B.A.T 5 (1953), sia B.A.T 7 (1954) e B.A.T. 9 (1955), concept che portano al limite il principio di aerodinamica, sono state vendute da R.M. Sotheby's lo scorso 28 ottobre 2020, nel corso dell'evento ''A Contemporary Art Evening'', accostate a opere d'arte come alcuni quadri di Andy Warhol. 4.946.666 dollari il prezzo cadauno, maggiore cioè dei 4.290.000 dollari della Ferrari 550 GT1 Prodrive del 2001 e dei 4.257.007 dollari della Lamborghini Miura P400 SV Speciale del 1971, rispettivamente nona e decima della lista. Il fascino di Alfa Romeo è immortale.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 25/01/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox