Volkswagen Gen.Travel, nuova concept elettrica a guida autonoma
Concept car

Gen.Travel, la Volkswagen del futuro è un comfort-robotaxi


Avatar di Lorenzo Centenari , il 23/09/22

3 giorni fa - Svelata una nuova interpretazione di auto elettrica a guida autonoma

Svelata una avveniristica interpretazione di auto elettrica a guida autonoma. La cabina è sala conferenze, ma anche zona notte

Giochi di società in famiglia, appuntamenti di lavoro, un sano riposino. Questo ed altro, a bordo delle auto del futuro. Tranne che guidare. A quello, penserà l'Intelligenza Artificiale. Così è almeno che si immagina la new mobility il Gruppo Volkswagen, la cui concept car Gen.Travel a tutto assomiglia, tranne che a un veicolo tradizionale. Tanto che per lei si conia pure un nuovo slogan: Innovation Experience Vehicle, o IEV in forma contratta. La premiere dal vivo si svolge a Chantilly Arts & Elegance, nei pressi di Parigi, il 24 settembre.

PRIORITY CHECK-IN Volkswagen descrive l'insolita Gen.Travel, prototipo marciante a propulsione elettrica e a guida autonoma Livello 5, come ''uno studio di design innovativo che ridefinisce la mobilità a lunga distanza del futuro, dagli interni modulari che ne fanno un'alternativa flessibile e sostenibile ai voli a corto raggio''. Dopotutto, in cabina l'atmosfera è proprio quella di un ambiente di First Class di un jet di linea, anzi di un jet privato. Gen.Travel, in sostanza, è un'altra originale incarnazione di quel principio, la mobilità come servizio da ''prenotare'' anziché l'auto come prodotto da ''consumare'', verso il quale inesorabilmente industria e società si stanno incamminando. Se intendi partecipare al gioco, inizia a familiarizzare con questi concetti.

VEDI ANCHE



UFFICIO O CAMERETTA? Per i viaggi d'affari, l'abitacolo si trasforma in sala conferenze con quattro comodi posti a sedere e un grande tavolo al centro (vedi in gallery i render), con tanto di illuminazione dinamica per favorire un clima rilassante. La destinazione della innovativa cellula Volkswagen, interamente composta di materiali ecosostenibili, può tuttavia anche essere quella dei viaggi in famiglia, coi sedili anteriori configurabili per intrattenere i bambini utilizzando la realtà aumentata (AR). Infine, una modalità notturna consente la conversione di due sedili in veri e propri letti: un innovativo sistema di ritenuta del passeggero garantisce la massima sicurezza anche in posizione sdraiata, mentre uno speciale sistema di illuminazione stimola o inibisce la produzione di melatonina, per aiutare i passeggeri sia ad addormentarsi, sia a svegliarsi in modo naturale.

LASCIATI GUIDARE Dell'auto del futuro, ciò che conta è il comfort, ma anche l'occhio vorrà sempre la sua parte. La carrozzeria è divisa in due parti, la capsula in vetro trasparente superiore, alla quale si accede sollevando le portiere basculanti, e la sezione inferiore che ospita tutte le componenti meccaniche. Componenti come le sospensioni attive eABC (Active Body Control elettriche), in grado di calcolare in anticipo  i movimenti verticali e laterali come accelerazione, frenata o svolta, e ottimizzare di conseguenza lo stile di guida e la traiettoria. A condurti fino alla meta, penserà un super computer programmato per la guida totalmente autonoma e specializzato nel ''platooning'' (comunicazione vehicle-to-vehicle in convoglio). Tutto, ancora per un po' (un bel po'?) di anni, soltanto su carta.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 23/09/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox