Autore:
Dario Paolo Botta

AGGIORNAMENTI Sorpresa a nudo già lo scorso inverno, Skoda Superb 2019 esordisce a Bratislava in occasione dei Campionati Mondiali di Hockey su Ghiaccio. Aggiornata dal classico restyling di metà carriera, la terza generazione dell'ammiraglia ceca si arricchisce anche di contenuti tecnologici. In termini di aiuti alla guida, di illuminotecnica (nuova Superb è la prima Skoda ad inaugurare i fari full Led Matrix), soprattutto di motorizzazioni. Superb iV il nome della prima versione plug-in hybrid.

EVOLUZIONE Andiamo con ordine. Lo stile complessivo appare ritoccato in punta di matita: conservativo il frontale, leggermente ridisegnato all'altezza della mascherina (in classico stile Skoda) e dei due gruppi ottici. Skoda Superb restyling è dunque impreziosita da proiettori dal taglio pulito, con fendinebbia lineari inseriti poco al di sotto della calandra.

NEL SEGNO DEI LED E a proposito di fari. All'anteriore, ecco il modulo full Led Matrix per fascio anabbagliante e abbagliante e tre ulteriori moduli abbaglianti, accompagnati dalla scritta Škoda Crystal Lighting sull’alloggiamento. Gli indicatori di direzione dinamici, le luci diurne e le luci di posizione sono a loro volta formate da una sottile striscia Led, sopra la quale appaiono i diodi luminosi per la funzione animata Coming/Leaving Home: accendendo o spegnendo l’auto, i bulbi si attivano automaticamente, seguendo una sequenza specifica.

POSTERIORE RIVISITATO Ha un impatto più moderno anche il posteriore, grazie al nuovo design delle luci di coda. In evidenza il nuovo "lettering" a tutta larghezza della Casa, che come su Skoda Scala e Kamiq, andrà a sostituire il logo con la freccia alata. L'immagine, soprattutto della Superb wagon, non cambia però granché rispetto all'auto a cui eravamo abituati fino a ieri.

IL LUSSO È CECO Più eleganti e raffinati anche gli interni: abitabilità e qualità della vita a bordo sono due dei punti di forza storici di Skoda Superb, ecco che ora fanno capolino dettagli cromati, nuovi materiali, consolle di nuova concezione, schermo di navigazione interamente "touch" e dalla forma di trapezio rovesciato. Dalla maestra Volkswagen Passat, new Skoda Superb eredita anche qualche upgrade tecnologico in materia di guida assistita: Predictive Cruise Control, Lane Assist, Side Assist, Park Assist e così via.

HYBRID SKODA Ecco il piatto forte. Il sistema di propulsione ibrida plug-in di Skoda Superb iV è analogo a quello di Volkswagen Passat GTE e permette a Superb ibrida ricaricabile (in uscita a inizio 2020), equipaggiata di motore 1.4 TSI turbo benzina e motore elettrico alimentato da batterie da 13,1 kWh (potenza di sistema di 218 cv) di percorrere fino a 55 km (ciclo WLTP) in modalità esclusivamente elettrica. La presa di ricarica? Nascosta nella mascherina.

DIESEL? OH YES Nonostante la rivoluzione plug-in hybrid, la wagon e la berlinona Skoda non abbandoneranno il diesel. Sotto il cofano troviamo infatti anche il 1.6 TDI da 120 cv e il 2.0 TDI Evo da 150 o 190 cv. Lato benzina: 1.5 TSI 150 cv, 2.0 TSI da 190 o 272 cv. Su ogni motorizzazione, il cambio automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti è standard, tranne che sul 1.5 TSI, che di serie ha il manuale a 6 marce. 


TAGS: skoda superb skoda