Pubblicato il 22/09/20

INFERNALE Audi R8 green hell è la versione speciale, in edizione limitata a 50 esemplari, della supercar dei Quattro Anelli. Nata e cresciuta all'Inferno Verde - il circuito del Nurburgring -, celebra i successi della R8 LMS da corsa. Scopriamo come è fatta.

FIGLIA DEL NORDSCHLEIFE Audi R8 green hell si ispira all'Inferno Verde, dicevamo. Ecco che la carrozzeria è in un' esclusiva variante scura del verde Tioman: i clienti possono in realtà optare anche per i colori bianco Ibis, grigio Daytona o nero Mythos. Il cofano, i montanti anteriori, il tetto e la coda sono caratterizzati da una pellicola in nero opaco ispirata alle vetture da corsa; i cerchi da 20'' a 5 razze sono ancora più aggressivi grazie agli inserti in rosso. Questi e tutta un'altra serie di particolari rimandano alle vetture da gara, in particolare all'Audi R8 LMS GT3 che, dal 24 al 27 settembre, sarà impegnata al 'Ring per la celebre 24 Ore. All'interno di R8 green hell troviamo i sedili a guscio con poggiatesta, fianchetti e parte esterna delle sedute rivestiti in pelle Nappa nera con cuciture in contrasto in verde Kailash, mentre le fasce centrali sono in Alcantanara nero, materiale che ritroviamo in diverse altre parti dell'abitacolo.

Audi R8 green hell: gli interni

COSA C'È SOTTO La scocca Audi Space Frame in alluminio e materiale plastico rinforzato con fibra di carbonio pesa solo 200 kg. Lo schema delle sospensioni è a triangoli sovrapposti - come nelle auto da competizione - i freni carboceramici. L'Audi R8 green hell, sotto la carrozzeria, è una R8 Coupé V10 Performance. Il motore V10 5.2 FSI è capace di 620 CV e, complici la trasmissione a doppia frizione S tronic a 7 rapporti e la trazione integrale quattro, la R8 green hell scatta da 0-100 in 3,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 331 km/h. Alle modalità Audi drive select auto, dynamic, comfort e individual si aggiungono i programmi dry, wet e snow che influiscono sulla taratura dell'ESC, il controllo elettronico della stabilità. Non ancora noto il prezzo.

Audi R8 a confronto


TAGS: audi supercar audi r8 Audi R8 green hell