Concept car

Peugeot Exalt


Avatar di Luca Cereda , il 04/09/14

7 anni fa - A Parigi una seconda versione della concept sportiva del Leone

Tra ricerca nei materiali e sperimentazione di nuove tecnologie va in scena al Salone di Parigi il secondo capitolo della concept Peugeot Exalt

A BREVE RITORNANO Tra ricerca nei materiali e sperimentazione di nuove tecnologie va in scena al Salone di Parigi il secondo capitolo della concept Peugeot Exalt. Berlina a cinque porte dal look avveniristico, è stata presentata per la prima volta all’ultimo Salone di Pechino, e ora torna con un look rivisto dentro e fuori.

MAESTRO BATTILASTRA La carrozzeria della Peugeot Exalt, lunga 4,7 metri ma soprattutto molto “acquattata” (il padiglione arriva a 1,31 metri d’altezza) è realizzata in acciaio grezzo sapientemente lavorato a mano da un maestro battilastra e si caratterizza per una curvatura nelle parti inferiori, in fibra di basalto. Altri segni particolari: un parabrezza molto inclinato e belle ruotone da 20’’. Il cofano maestoso termina con un frontale dallo sguardo deciso, complici i fari incastonati nel fascione e la griglia che pare sporgere dal muso.

VEDI ANCHE



TENDER A BORDO Sulla coda della Peugeot Exalt si posa invece uno strato di Shark Skin, letteralmente “pelle di squalo”. Nessuna mattanza ittica: trattasi di uno speciale materiale a granatura tecnica, di colore grigio, che è allo stesso tempo altamente eco-compatibile e performante, perché capace di abbassare il coefficiente di penetrazione aerodinamica dell’Exalt. Si crea così anche un effetto tono su tono tra il grigio dell’acciaio grezzo della carrozzeria e la tonalità più scura del modulo posteriore, dove il portellone ha un’inedita cinematica a pantografo per ottimizzare l’apertura rispetto al volume esterno; nascosto sotto il pavimento del bagagliaio c’è l’Hybrid-kick, prototipo di un monopattino elettrico pieghevole. Casomai finisse la benzina…

PLANCIA DA SUONARE Anche l’abitacolo della Peugeot Exalt concept merita attenzione, con quei due schermi touch che emergono dalla plancia, i Toggle Switches, pulsanti di ispirazione musicale ai quali si può scegliere quali funzioni abbinare, il volante in pelle, le superfici in legno (Newspaper Wood) e le finiture in fibra di basalto (al posto della fibra di carbonio della precedente versione della Exalt). Questa concept sportiva pesa in tutto 1700 chili e cela, manco a dirlo, una meccanica di tipo Hybrid4  plug-in. I suoi 340 cv di potenza massima, ripartiti sulle quattro ruote, sono prodotti da un sistema ibrido composto da un 1.6 THP da 270 cv a cura di Peugeot Sport abbinato a un motore elettrico da 50 kW montato al retrotreno. Il cambio è di tipo automatico a 6 rapporti.


Pubblicato da Luca Cereda, 04/09/2014
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox