Tre nuovi concept di Audi: Grand Sphere, Sky Sphere, Urban Sphere
Concept EV

Lo stile del futuro? Lo disegna la tecnologia. Parola di Audi


Avatar di Claudio Todeschini , il 12/07/21

4 mesi fa - Tre nuovi concept di Audi: Grand Sphere, Sky Sphere, Urban Sphere

Audi anticipa lo stile dei suoi prossimi modelli. Protagonista, ovviamente, l’auto elettrica. Lo sviluppo con la realtà virtuale in 3D

CAMBIANO LE AUTO Abbiamo già visto come possono cambiare - in meglio - le auto elettriche, con la presenza di motori elettrici compatti e le batterie alloggiate nel pianale: sbalzi ridotti, maggiore spazio per i passeggeri, abitabilità da categoria superiore senza rinunciare a bagagliai capienti, raggi di sterzata da utilitarie degli anni Settanta. A questo si aggiunge il fatto che molti componenti (come il climatizzatore) possono essere alloggiati dove una volta c’era il motore termico, liberando spazio per soluzioni alternative e meno scontate per plancia e console.

Audi Grand Sphere, i progettisti Audi parlano del futuro del design di Ingolstadt Audi Grand Sphere, i progettisti Audi parlano del futuro del design di Ingolstadt

GRANDE LIBERTÀ C’è una profonda verità raccontata da Philipp Rohmer, responsabile Audi per l’exterior design delle auto di Ingolstadt: “Viviamo in un periodo di grande libertà creativa, libertà che le nuove auto elettriche ci permettono, e questo è un grande privilegio”. Il passaggio all’elettrificazione sta cambiando il modo in cui sono disegnate e progettate le automobili, e Audi sta già lavorando ai suoi prossimi modelli. Non quelli che vedremo l’anno prossimo, ma un po’ più in là. Ne hanno parlato nei giorni scorsi i responsabili del design della casa di Ingolstadt in un talk online, e durante il quale sono stati discussi tre nuovi concept: Sky Sphere, Grand Sphere e Urban Sphere.

Audi Grand Sphere, concept elettrico: nuovo spazio a bordo Audi Grand Sphere, concept elettrico: nuovo spazio a bordo

VEDI ANCHE



GRAND SPHERE La più grossa dei tre concept Audi sarà - da quello che si intravede nel teaser distribuito da Audi - una coupé dalla linea filante, con capacità di guida autonoma di quarto livello. Profilo basso, da familiare sportiva, come una Avant. Un tipo di carrozzeria che a Ingolstadt piace sempre, e che i suoi designer non escludono che possa tornare in auge in questa fase di passaggio al mondo elettrico. Una wagon lunga dal passo enorme, incidentalmente, permette di collocare batterie di maggiori dimensioni sotto il pianale, mentre la ridotta altezza da terra aiuta l’aerodinamica, e di conseguenza l’autonomia complessiva. Quella delle wagon sportive, insomma, rischia di diventare quasi una scelta obbligata per chi cerca efficienza energetica.

Audi Grand Sphere, concept elettrico: il volante Audi Grand Sphere, concept elettrico: il volante

NUOVA VITA A  BORDO Le auto cambiano fuori, ma anche dentro. E non parliamo solo del maggior spazio a bordo, ma dell’avvento sempre più prossimo della guida autonoma. Già oggi cominciano ad arrivare le prime auto dotate di sensori e tecnologia che permettono la guida assistita di livello 3 e 4. “Per 100 anni, il design degli interni si è sempre concentrato sul guidatore”, racconta il responsabile del design Audi Marc Lichte. “Adesso non è più così: abbiamo l’opportunità di creare un abitacolo completamente nuovo, un terzo living space che si colloca tra la casa e il lavoro”. Un luogo dove potersi dedicare anche ad altro rispetto al guidare, se lo si desidera, perché l’auto potrà muoversi da sola. “La sintesi tra architettura, design e materiali all’interno dell’auto è una delle caratteristiche di Audi, e lo sarà sempre di più in futuro”, gli ha fatto eco il responsabile del design degli interni Norbert Weber.

Audi Grand Sphere, concept elettrico: gli interni Audi Grand Sphere, concept elettrico: gli interni

ADDIO PELLE? L’obiettivo delle prossime vetture Audi sarà quindi quello di creare per i suoi occupanti un ambiente più piacevole che pratico, usando stili e materiali mai visti prima, anche sacrificando elementi “storici” delle auto di lusso come i pellami. La strada della sostenibilità, anche in auto, è ormai tracciata, e non si torna indietro: “stiamo lavorando a materiali vegani, pellami surrogati”, ha dichiarato Weber. “Non intendiamo scendere a compromessi con i nostri altissimi standard, ma presto presenteremo nuovi materiali e tessuti estremamente curati”.

Audi Grand Sphere, i progettisti Audi parlano del futuro del design di Ingolstadt Audi Grand Sphere, i progettisti Audi parlano del futuro del design di Ingolstadt

GUARDARE MA NON TOCCARE La grossa e filante Sky Sphere sarà presentata alla settimana dell’auto di Monterey a Pebble Beach il prossimo mese; la più compatta Grand Sphere sarà invece presentata all’International Autoshow di Monaco previsto a settembre, mentre la Urban Sphere, un’auto più grande progettata per muoversi in città, sarà esposta il prossimo anno al Salone di Shanghai. Le tre auto sono destinate a rimanere solo prototipi concettuali su cui si baseranno i prossimi modelli Audi, e non è previsto che entrino in produzione. Mai dire mai, comunque. 


Pubblicato da Claudio Todeschini, 12/07/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox