Pubblicato il 24/08/20

ADDIO PASSAT? NON ANCORA Fa strano pensare a un listino Volkswagen senza la storica Passat, giunta ormai alla sua ottava generazione (il primo modello risale al 1973) e più di trenta milioni di auto vendute, che la rendono l’auto di maggior successo della casa tedesca dopo Golf. Eppure, quella sul destino della grande berlina - e station wagon - è una discussione che va avanti da tempo, in quel di Wolfsburg. È stato lo stesso Herbert Diess, amministratore delegato del gruppo tedesco, a mettere in discussione uno dei pilastri storici della casa, complice il crescente apprezzamento per la più sportiva Arteon, ma anche il successo inarrestabile delle SUV, che erodono quote di mercato in tutti i settori.

Volkswagen Arteon 2020 Elegance

PRODOTTA INSIEME A SUPERB Quella attualmente a listino, comunque, non sarà l’ultima Passat prodotta da Volskwagen, che ha dato il via libera alla nona generazione della grande berlina: il suo debutto è previsto per il 2023, condividendo ancora una volta piattaforma, motorizzazioni e architettura con Skoda Superb (qui la nostra prova su strada). Cambia però il sito produttivo: non uscirà più dagli stabilimenti tedeschi di Emden, che hanno sfornato Passat per oltre 36 anni, ma da una nuova fabbrica che si occuperà anche della berlina boema. Emden verrà riconvertita, e dal 2022 si occuperà di produrre la SUV elettrica ID.4.

ANCHE ELETTRICA La nuova Passat si baserà su una versione aggiornata della piattaforma modulare MQB, su cui troveranno posto versioni a trazione anteriore e integrale, e motori benzina, gasolio (anche ibridi e plug-in). La principale novità della nona generazione di Passat sarà un modello completamente elettrico.

Nuova Volkswagen Passat: come sarà?

COME SARÀ Stando a quanto sappiamo fino a questo momento, le linee e lo stile del nuovo modello - chiamato internamente con la sigla B9 - sarebbero già stati finalizzati e approvati. Laddove Arteon si occuperà di soddisfare le esigenze di chi cerca un’auto spaziosa ma con uno stile sportivo ed elegante, Passat potrà concentrarsi maggiormente su uno dei suoi cavalli di battaglia, ossia la grande disponibilità di spazio per persone e bagagli. Tradotto in altre parole, l’aspetto della nuova Passat sarà più “tradizionale” e meno innovativo di modelli come Arteon e ID Vizzion, anche per non rischiare di cannibalizzare un settore già di per sé piuttosto in difficoltà. Confermata, e non poteva essere diversamente, anche la versione Variant, ossia station wagon, così come la Alltrack con carrozzeria rialzata e protezioni simil-SUV.


TAGS: volkswagen passat auto elettrica VW Passat