ANTEPRIMA MONDIALE Siamo stati alla presentazione della nuova Skoda Octavia 2020 in anteprima mondiale. Volete sapere tutto su prezzi, versioni, schede tecniche e date di lancio dei vari modelli, dalla Octavia SW alla berlina, dall'Octavia a metano alla Octavia RS? Continuate a leggere...

MISURE La premiere, che potete rivedere nel riquadro in fondo all'articolo, conferma in buona parte quello che abbiamo raccolto nelle varie anteprime sulla nuova e attesissima Skoda Octavia, partendo dalle dimensioni. Allestite sulla piattaforma MQB, comune alle nuove Volkswagen Golf 8, Seat Leon 2020 e Audi A3, sia la berlina sia la Octavia SW misurano 4,69 metri di lunghezza (+22 mm rispetto a prima) per 1.83 m di larghezza. La capacità del bagagliaio è, per entrambe le versioni, ai vertici della categoria: 600 litri (+10 l) per la tre volumi e 640 litri (+30 l) per la famigliare.

IL NUOVO DESIGN Convincente il design, che al netto di una parentela sempre evidente con il gruppo Volkswagen, mette in mostra linee pulite e dinamiche, rese personali dal taglio spigoloso dei fari me sempre molto armoniose, con un equilibrio dei volumi invidiabile. Proprio l'anteriore è la vista più caratteristica delle nuove Octavia Combi (la station wagon) e berlina. La calandra è ora più bassa e larga e fa sembrare più larga e sportiva tutta l'auto. Di lato si nota la scalfatura longitudinale, che con un gioco di luce dato dalla sagomatura delle lamiere riesce a sembrare sinuosa e rettilinea al tempo stesso. Il posteriore è chiaramente distintivo tanto della station quanto della berlina e in quest'ultimo caso la linea sfuggente del terzo volume da alla Octavia quasi l'aspetto di una coupé. Nuove le firme luminose, che beneficiano di nuovi indicatori di direzione dinamici: ossia che si accendono in sequenza come sulle Audi.

IN ABITACOLO Ma sono gli interni a riservare maggiori sorprese, con dotazioni e connettività da prima della classe che si accompagnano a un abitacolo ridefinito e caratterizzato dal volante a due razze (quello a tre razze pè disponibile a richiesta) e, nelle versioni con trasmissione automatica, dalla mancanza della leva del cambio, sostituita da un selettore molto meno ingombrante. Il colpo d'occhio, specie sugli allestimenti chiari, è fenomenale. Qui la parentela con Volkswagen è lontana e l'impressione è quella di trovarsi su un'ammiraglia.Uno sguardo particolarmente attento potrebbe notare qualche caduta di tono in alcuni accessori: il posacenere da fissare alle tasche delle portiere mostrava, a tratti, tracce delle lavorazioni di stampaggio della plastica, ma il livello è alto: soprattutto quello della plancia. Guarda gli interni di Octavia anche nel nostro video live direttamente dalla world premiere.

TUTTO DIGITALE La strumentazione è totalmente digitale, con uno schermo da 10 pollici personalizzabile dietro al volante - il famoso Virtual Cockpit - integrato a richiesta da un head-up display che proietta le informazioni di viaggio e navigazione direttamente sul parabrezza. Il nuovo infotainment dispone di un display da 10 pollici a centro plancia: è capace di collegarsi allo smartphone tramite la tecnologia SmartLink+ e di offrire una nutrita serie di servizi opzionali basati sulla connettività, fra i quali l’assistente vocale intelligente “Laura”, già in opzione su Scala e Kamiq. I fari Full Led saranno di serie, mentre quelli con funzione Matrix, che disegnano un cono d'ombra attorno ai veicoli che incrociamo per non abbagliarli, saranno offerti in opzione.

VIAGGI IN BUSINESS CLASS Al comfort contribuiscono, a richiesta, il sistema di climatizzazione Climatronic a tre zone, che può essere gestito con una barra touch presente nella parte bassa del display centrale, e sedili con funzioni di riscaldamento, massaggio e ventilazione. Non manca il sistema keyless Kessy e fino a cinque prese USB-C (quelle piccole e double face) in abitacolo. Notevolissimo lo spazio: i decimetri abbondano tanto davanti quanto dietro e solo il pavimento rialzato al centro, per far passare il tunnel della trasmissione, intacca un quadro di assoluta eccellenza.

IL VANO BAGAGLI Bene anche il bagagliaio, ampio e dalla forma regolare, con ampie vasche ai lati per ottimizzare il carico. Non mancano comandi ai lati del vano per abbattere gli schienali del divanetto posteriore senza dover andare in abitacolo. E pure il gancio di traino, ove presente, ha un comando elettrico di sblocco nel vano di carico: apertura e chiusura, però, sono operazioni che vanno completate manualmente.

ASSISTENZA ALLA GUIDA Ricca la dotazione di dispositivi di sicurezza, tra i quali fa il suo esordio il Collision Avoidance Assist: oltre alla frenata automatica di emergenza, è anche in grado di effettuare autonomamente manovre atte a evitare l'ostacolo. L'Emergency Assist provvede da solo a fermare l'auto in sicurezza nel caso il guidatore abbia un malore: situazione identificata dal sensore delle mani sul volante chiamato Hands-on Detect. L’Exit Warning avvisa infine il conducente se è sicuro aprire la portiera per scendere dall'auto, o se invece un altro veicolo sta sopraggiungendo da dietro.

OK LAURA! Non manca, fedele all'ultima moda, un assistente virtuale che si attiva pronunciando le parole "ok Laura" e che funziona un pò come Siri degli iPhone o Google Assistant. Non abbiamo avuto modo di provarla, ma è innegabile che la sola sua presenza sia testimonianza di grande modernità da parte della Casa cecoslovacca. Dopotutto anche le blasonate Mercedes e BMW se ne fanno gran vanto.

IBRIDA E A METANO Tra i motori, la nuova Octavia 2020 propone la tecnologia Mild Hybrid a 48 V sul tre cilindri 1.0 TSI EVO e-TEC da 110 CV e sul quattro cilindri 1.5 TSI EVO e-TEC da 150 CV: entrambi a benzina e proposti in abbinamento con il cambio automatico a doppia frizione DSG-7 a sette rapporti (ma esistono in alternativa con cambio manuale a 6 rapporti e niente tecnologia Mild Hybrid). L'Octavia 1.5 TSI G-TEC a metano da 130 CV, con tre bombole per un totale di 17,7 kg di capacità e di un serbatoio di emergenza per la benzina da soli 9 litri, guadagna l'omologazione come monovalente e può essere equipaggiata sia di cambio manuale, sia del DSG. 

OCTAVIA PLUG-IN HYBRID Mild Hybrid ma non solo: il 2.0 TSI da 190 CV a benzina sarà disponibile solo con trazione integrale e cambio DSG-7. Le Octavia Plug-in Hybrid (Octavia iV) monteranno il 1.4 TSI a benzina e verranno proposte in due varianti, entrambe con cambio DSG di serie: da 204 CV e, in seguito, da 245 CVTre i motori diesel 2.0 TDI, con potenze di 115, 150 o 200 CV e le due varianti più potenti disponibili anche con trazione integrale. I diesel adottano la nuova strategia "twin dosing" che prevede una doppia iniezione di additivo e consente di ridurre le emissioni di NOx dell'80 per cento, dice Volkswagen.

ALLESTIMENTI E PREZZI Al lancio sul mercato, che avverrà a maggio 2020, Octavia sarà disponibile in versione Station Wagon, con la berlina che dovrebbe arrivare circa un mese dopo. Le prevendite dovrebbero iniziare tra la fine di marzo e gli inizi di aprile e per allora dovrebbero venire decisi esattamente i contenuti dei vari allestimenti, che sono ancora in via di definizione. Le prime motorizzazioni in arrivo sono quelle tradizionali, mentre le versioni ibride e a metano si vedranno dopo l'estate. Ancora mistero sui listini prezzi. Skoda starebbe cercando di non discostarsi troppo dal listino attuale - per le versioni di pari equipaggiamento - ma vista la maggiore ricchezza di contenuti delle nuove Skoda Octavia è possibile che i modelli base della gamma abbiano un prezzo d'attacco.


TAGS: skoda skoda octavia video skoda octavia 2020 nuova skoda octavia skoda octavia sw livestream