Pubblicato il 24/03/21

Il 2020 è stato ufficialmente archiviato, almeno dal punto di vista del bilancio e dei risultati operativi. In un anno difficile, Skoda ha subito un grosso colpo d’arresto nel secondo trimestre: -79 miliardi €, contro i circa 280/300 milioni di € di reddito operativo (EBIT). Le difficoltà si sono viste nelle vendite: 1.004.800 auto consegnate l’anno scorso, è il risultato peggiore degli ultimi 7 anni. La causa a questi dati è senza dubbio il lockdown di – esattamente – un anno fa, ma appena si è ripartiti i numeri sono tornati (quasi) a quelli normali. La bestseller rimane la Skoda Octavia, con 207.000 unità vendute mentre, mentre 1 Skoda venduta ogni 3 è un SUV. E parlando proprio di sport utility vehicle, l’anno scorso è arrivata la nuova Enyaq.

Skoda Octavia iV Wagon plug-in hybrid, vista 3/4 posteriore

NUOVA FABIA Nel corso della conferenza sono arrivate delle conferme per quanto riguarda la produzione in Europa. A partire dal 2023, Superb e Passat verranno prodotte a Bratislava mentre la produzione di Kodiaq resta a Kvasiny, sempre in Repubblica Ceca, mentre si è parlato anche della nuova Fabia. La segmento C con la nuova piattaforma modulare MQB-A0 verrà prodotta a Mlada Boleslav, città natale di Skoda, e verrà svelata a maggio 2021. Ma non è tutto: la Fabia Combi (ossia la station wagon) arriverà entro fine anno, e non più tardi come inizialmente annunciato.

Per scoprire tutti i dettagli della nuova Skoda Fabia 2021, vi rimandiamo al nostro approfondimento.

Nuova Skoda Enyaq iV: visuale di 3/4 anteriore

ELETTRICO? SI, MA... Infine, la conferenza annuale si è conclusa con alcune valutazioni sull’elettrificazione della gamma. Il CEO Thomas Schäfer ha dichiarato che la priorità di Skoda, sull’elettrico, è attualmente quello di presentare una sorella minore della Enyaq e, solo in un secondo momento, pensare a una Octavia 100% elettrica. Inoltre, Skoda non ha al momento una data entro la quale abbandonare lo sviluppo dei motori a combustione per passare all’elettrico: il motivo è dato dal fatto che il successo della Casa Boema, attualmente, dipende proprio dai propulsori tradizionali. Tuttavia, Skoda si sta impegnando a ridurre le emissioni per quanto riguarda tutte le infrastrutture, così da raggiungere la carbon neutrality.


TAGS: skoda elettrico vendite bilancio elettrificazione skoda fabia 2021