PRUDENZA Dritto per dritto verso l'auto elettrica, così fan tutti (così dicono) e così fa pure Porsche. E se poi i conti non tornano? Se poi i clienti fuggono e si comprano uno Sport utility con un ''vecchio'' diesel o benzina? Facciamo così: l'elettrica uscirà, ma almeno per un po' verrà affiancata dal modello più tradizionale, non vuoi mai che poi devi svegliarlo nella tomba quando è troppo tardi. Porsche Macan EV debutterà come previsto entro il 2021: la seconda generazione del fortunato fratellino di Cayenne esisterà esclusivamente in configurazione full electric, tuttavia per un triennio, cioè fino al 2024, il pubblico potrà ancora acquistare una Macan turbo benzina, che rimarrà quindi in produzione. Il perché, lo avete già capito.

Porsche Macan, fino al 2024 anche a benzina

AFFIANCAMENTO Macan è nientemeno che il modello della Cavallina di maggior successo degli ultimi tempi: nel 2019, quasi 100.000 pezzi, vale a dire più di 718, 911 e Panamera messe insieme. Uccidere - proprio ora - Macan a propulsione endotermica, e resuscitarla in chiave BEV, potrebbe rivelarsi un gesto troppo frettoloso. Più saggio programmare una fase transitoria, durante la quale vecchio e nuovo coesistano. E vedere che succede, cioè se Macan elettrica farà saltare il banco, spingendo l'antenata verso una serena pensione, oppure se al contrario il mercato continuerà a preferire una Macan con bielle e pistoni. A listino dal 2014, Macan si è comunque nel tempo evoluta in modo costante: il restyling risale all'anno scorso, mentre è di dicembre il lancio della versione GTS. Qualche altra stagione, il Suv tedesco la può reggere: tanto più che Macan a batterie non sarà poi così diversa dall'attuale, non nel senso del design, almeno. Quindi: ben vengano i numerosi preordini di Taycan, tuttavia Macan è un caso differente e convertirla dall'oggi al domani sarebbe strategia imprudente. Meglio così.


TAGS: porsche porsche macan porsche macan elettrica